🧮CRYPTOMAP 🧮STOCKMAP 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
× 📱 DOWNLOAD APP OUR SERVICE

🔵AGENDA PMI CINESI: FOCUS MERCATI ASIA

🔵AGENDA PMI CINESI: FOCUS MERCATI ASIA

Giorno: 29 | Ora : 23:03 I nuovi dati sugli indici dei manager degli acquisti in Cina dominano l'agenda di mercato in Asia venerdì, offrendo agli investitori il primo sguardo su come si è comportata l'economia in difficoltà a febbraio. I mercati asiatici iniziano il mese in un'atmosfera abbastanza positiva dopo i dati sull'inflazione statunitense in linea con le aspettative. I rendimenti dei titoli del Tesoro statunitense sono diminuiti e gli indici azionari globali si sono avvicinati ai massimi storici. In Giappone, il dollaro è sceso a 150,00 yen a causa di un rally dello yen. I dati di venerdì mostrano che la disoccupazione in Giappone è rimasta stabile al 2,4% a gennaio. In Cina, l'indice PMI ufficiale è previsto in contrazione, mentre l'indice PMI Caixin potrebbe mostrare un quarto mese di espansione. Gli occhi sono ora puntati sulla prossima settimana, quando avrà luogo il Congresso del Popolo, dove verranno stabiliti gli obiettivi di crescita annuale e un piano per raggiungerli. MARKET AGENDA DOMINATA DALLE PMI CINESI Le ultime cifre degli indici dei manager degli acquisti della Cina dominano l'agenda di mercato in Asia venerdì, offrendo agli investitori il primo sguardo su come si è comportata l'economia problematica a febbraio, mentre attendono il Congresso del Popolo della prossima settimana. BUON UMORISMO DEI MERCATI Il nuovo mese si apre con i mercati di tutta la regione e oltre in un umore abbastanza positivo dopo che i dati sull'inflazione degli Stati Uniti in linea con le previsioni di giovedì hanno esteso il rally azionario globale e spinto i rendimenti dei titoli di Stato statunitensi al ribasso. FROTTA SUI MERCATI ASIATICI I mercati asiatici prendono il testimone venerdì, il primo giorno di negoziazione del mese, dopo che l'indice MSCI Asia-Pacifico ha guadagnato il 4% e raggiunto nuovi massimi storici a febbraio. FRENI TIRATI IN GIAPPONE In Giappone, per esempio, il yen ha registrato uno dei suoi rally più forti di quest'anno, facendo scendere il dollaro sotto i 150,00 yen e allontanandolo ulteriormente dai minimi storici recenti e dai territori in cui gli ufficiali giapponesi potrebbero intervenire per evitare ulteriori debolezze. GIAPPONE E CINA ANCORA IN CONTRAZIONE I dati di venerdì dovrebbero mostrare che la disoccupazione in Giappone è rimasta stabile al 2,4% a gennaio, mentre i dati PMI dovrebbero mostrare ancora un mese di attività manifatturiera in contrazione. È una storia simile in Cina, dove si prevede che l'indice PMI manifatturiero ufficiale NBS mostri un altro mese di attività in contrazione. Tuttavia, l'indice PMI non ufficiale Caixin è stato più ottimista e si prevede che mostri il quarto mese consecutivo di espansione nella produzione manifatturiera. RIMBALZO DEI MERCATI CINESI Le azioni cinesi hanno chiuso il mese con un botto giovedì: il CSI 300 e l'indice SSE Composite sono entrambi aumentati di quasi il 2% registrando guadagni mensili rispettivamente del 9,4% e dell'8%, i loro migliori mesi da novembre 2022. MA ANCORA DUBBI SUI MERCATI CINESI Molti investitori, tuttavia, desiderano vedere politiche più aggressive e fondamentali messe in atto per sostenere la crescita economica e i rendimenti a lungo termine prima di decidere che la Cina sia una destinazione "investibile" di nuovo. ATTENZIONE AL NPC Tutti gli occhi si rivolgeranno al prossimo NPC, dove Pechino stabilirà l'obiettivo di crescita annuale e - cosa cruciale - un piano per raggiungerlo. EVENTI CHIAVE PER UNA DIREZIONE DI MERCATO - PMI cinesi (febbraio) - PMI manifatturieri di Australia, India, Taiwan (febbraio) - Disoccupazione in Giappone (gennaio)

LYNXNPEK1S0WI_L.jpg

Source: Yahoo, Bloomberg , Reuters, Trading Economics,