🧮CRYPTOMAP 🧮STOCKMAP 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
× 📱 DOWNLOAD APP OUR SERVICE

🔵APPLE MULTATA: AZIONI IN CALO

🔵APPLE MULTATA: AZIONI IN CALO

Giorno: 4 marzo 2024 | Ora : 15:24 Apple ha subito un calo delle azioni del 1,5% dopo la multa di 1,8 miliardi di euro imposta dall'Unione Europea per abuso di posizione dominante nel mercato delle app di musica streaming su iPhone e iPad. La Commissione europea ha dichiarato che Apple ha applicato restrizioni agli sviluppatori di app, impedendo loro di informare gli utenti iOS su servizi di abbonamento musicali alternativi e più economici disponibili al di fuori dell'app. Apple ha risposto sostenendo che non c'è alcuna prova credibile di danni ai consumatori e che Spotify è il principale beneficiario della decisione.

APPLE CONCLUDE LE PERDITE, IN CALO OLTRE L'1% DOPO UNA MULTA DI 1,8 MILIARDI DI EURO DELL'UE

Il prezzo delle azioni di Apple (AAPL) continua a diminuire lunedì, con un calo dello 1,5% prima dell'apertura.

AZIONI APPLE IN CALO DEL 4% NEL 2024

Le azioni di Apple (NASDAQ:) sono in calo del 4% nel 2024, con un declino superiore al 5% negli ultimi tre mesi. In premarket, le azioni si scambiano intorno a $176,90.

LA MULTA DELL'UE A APPLE

L'odierno calo segue la notizia che la Commissione europea ha multato l'azienda produttrice di iPhone con oltre 1,8 miliardi di euro per "abuso di posizione dominante sul mercato della distribuzione di app per lo streaming musicale agli utenti di iPhone e iPad (utenti iOS) tramite il suo App Store".

LE RESTRIZIONI DI APPLE

In particolare, la Commissione ha trovato che Apple ha applicato restrizioni agli sviluppatori di app, impedendo loro di informare gli utenti iOS su servizi di abbonamento musicale alternativi e più economici disponibili al di fuori dell'app (disposizioni anti-orientamento). Una mossa che è illegale secondo le regole antitrust dell'UE.

LA RISPOSTA DI APPLE

In risposta alla decisione, Apple ha sostenuto che la conclusione è stata raggiunta "nonostante il fallimento della Commissione nel trovare prove credibili di danni ai consumatori e ignora le realtà di un mercato che è fiorente, competitivo e in rapida crescita".

SPOTIFY COME PRINCIPALE AVOCATO

Il colosso tecnologico ha individuato Spotify come "principale avocato di questa decisione - e il maggior beneficiario".

LYNXMPED6Q17U_L.jpg

Source: Yahoo, Bloomberg , Reuters, Trading Economics,