🖲️SUPERCHART 👨‍🚀M.S.Z🪐 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
×

🔵ASPETTATIVE TAGLIO TASSI FED RIDIMENSIONATE

🔵ASPETTATIVE TAGLIO TASSI FED RIDIMENSIONATE

Giorno: 03 aprile 2024 | Ora : 15:44 Gli ufficiali della Federal Reserve hanno iniziato a ridimensionare le aspettative per i tagli dei tassi di interesse, affermando addirittura che al momento non c'è motivo di modificarli. Megan Horneman, Chief Investment Officer di Verdence Capital Advisors, sostiene che i mercati devono ricalibrare le loro aspettative, poiché sembrano adottare una posizione più realistica su ciò che la Fed può realizzare nel 2024. Horneman si preoccupa dei potenziali impatti dell'inflazione sul mercato del lavoro e sottolinea che la crescita costante dei salari rappresenta un problema per la Fed. Credito la ripresa dell'attività economica all'atteggiamento accomodante adottato da Jerome Powell alla fine dell'anno scorso, ma avverte che potrebbe portare a una ripresa dell'inflazione, diventando una situazione molto pericolosa per la Fed.

LE ASPETTATIVE DI TAGLIO DEI TASSI DELLA FED SONO RIDIMENSIONATE

  • Gli ufficiali della Federal Reserve hanno iniziato a ridimensionare le aspettative di taglio dei tassi di interesse, con alcuni che affermano addirittura che al momento non vi è motivo di modificare i tassi.
  • Megan Horneman, Chief Investment Officer di Verdence Capital Advisors, spiega che il mercato sembra adottare una posizione "più realistica" riguardo a ciò che la Fed può ottenere nel 2024.
  • Horneman sottolinea che un taglio dei tassi a marzo o giugno era "troppo ottimistico" e che aveva sempre creduto che i tagli sarebbero stati una storia del secondo semestre dell'anno.
  • Con l'emergere di "nuove aspettative sui tassi di interesse", Horneman afferma che i mercati stanno iniziando a "riposizionarsi" per allinearsi a queste aspettative riviste.
  • Horneman esprime preoccupazioni, in particolare per il mercato del lavoro e per gli impatti potenziali dell'inflazione, sottolineando che la crescita persistente dei salari continua a rappresentare "un problema per la Fed".
  • Horneman attribuisce parte della resilienza dell'economia all'adozione da parte di Jerome Powell, presidente della Fed, di una posizione accomodante alla fine dell'anno scorso. Ritiene che ciò abbia alimentato una ripresa dell'attività economica, mettendo in guardia sul rischio di una ripresa dell'inflazione e definendo "molto pericolosa" la situazione in cui si trova la Fed.
fe635c80-f1c5-11ee-b7ff-bfb32f1e38da

Source: Yahoo, Bloomberg , Reuters, Trading Economics,