🖲️SUPERCHART 👨‍🚀M.S.Z🪐 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
×

🔵AUMENTO PREZZI PETROLIO A CAUSA PAURA

🔵AUMENTO PREZZI PETROLIO A CAUSA PAURA

Giorno: 04 aprile 2024 | Ora : 02:35 I prezzi del petrolio sono aumentati nelle prime ore del commercio asiatico giovedì a causa delle preoccupazioni per la riduzione dell'offerta da parte dei principali produttori che mantengono i tagli alla produzione e per i segnali di una crescita economica più forte negli Stati Uniti, il più grande consumatore di petrolio al mondo. Il petrolio ha guadagnato a seguito degli attacchi dell'Ucraina alle raffinerie russe, che hanno ridotto l'offerta di carburante, e delle preoccupazioni che la guerra tra Israele e Hamas a Gaza possa coinvolgere l'Iran, interrompendo potenzialmente le forniture nella regione del Medio Oriente. Inoltre, una riunione dei ministri dell'OPEC e dei loro alleati, compresa la Russia, ha mantenuto invariata la politica di offerta di petrolio mercoledì e ha chiesto a alcuni paesi di aumentare il rispetto dei tagli alla produzione. Il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, si è mostrato cauto riguardo a futuri tagli dei tassi di interesse a causa dei recenti dati che mostrano una crescita occupazionale e un'inflazione più alta del previsto, il che è positivo per il petrolio in quanto indica una solida crescita economica negli Stati Uniti. Infine, l'Iran ha promesso vendetta contro Israele per un attacco lunedì che ha ucciso personale militare iraniano di alto rango. L'Iran è il terzo produttore più grande dell'OPEC.

PREZZI DEL PETROLIO IN AUMENTO SULLA PAURA DI UNA RIDUZIONE DELLA FORNITURA

  • I prezzi del petrolio sono aumentati nelle prime ore del commercio asiatico giovedì a causa delle preoccupazioni legate a una riduzione della fornitura in quanto i principali produttori mantengono i tagli alla produzione e a seguito di segnali di una crescita economica più forte negli Stati Uniti, il più grande consumatore di petrolio al mondo.

CONTRATTI FUTURI DEL BRENT E DEL WTI IN RIALZO

  • I futures di giugno del Brent sono saliti di 15 centesimi, o dello 0,2%, chiudendo a $89,51 al barile alle 00:37 GMT. I futures di maggio del WTI sono saliti di 15 centesimi, o dello 0,2%, a $85,59 al barile.
  • Sia il contratto di giugno del Brent che il contratto di maggio del WTI sono aumentati per i quattro giorni precedenti e hanno chiuso mercoledì ai massimi da fine ottobre.

PREOCCUPAZIONI LEGATE ALLE TENSIONI IN MEDIO ORIENTE

  • Il petrolio ha guadagnato terreno a seguito degli attacchi dell'Ucraina alle raffinerie russe che hanno ridotto l'offerta di carburante e delle preoccupazioni che la guerra tra Israele e Hamas a Gaza possa coinvolgere l'Iran, con il rischio di interruzioni nell'approvvigionamento nella regione del Medio Oriente.

RIUNIONE DELL'OPEC E DEI SUOI ALLEATI

  • Una riunione dei ministri dei Paesi membri dell'Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio (OPEC) e dei loro alleati, tra cui la Russia, ha confermato la politica di mantenimento dei tagli alla produzione mercoledì e ha esortato alcuni Paesi a aumentare il rispetto dei tagli alla produzione.
  • Il gruppo ha dichiarato che alcuni membri compenseranno l'eccesso di produzione nel primo trimestre e ha anche annunciato che la Russia passerà a tagli alla produzione anziché alle esportazioni.

COMMENTI POSITIVI DELLA FED

  • Mercoledì, il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, si è mostrato cauto riguardo a futuri tagli dei tassi di interesse a causa dei recenti dati che mostrano una crescita dell'occupazione e dell'inflazione superiore alle aspettative.
  • I commenti sono stati positivi per il petrolio perché indicano una solida crescita economica negli Stati Uniti, ha affermato Rob Haworth, stratega senior per il gruppo di gestione degli asset di U.S. Bank.

MINACCE DI RAPPRESAGLIA DELL'IRAN

  • In Medio Oriente, l'Iran ha minacciato ritorsioni contro Israele per un attacco avvenuto lunedì che ha ucciso personale militare iraniano di alto rango. L'Iran è il terzo produttore più grande dell'OPEC.
Oil prices rose in early Asian trade on Thursday on concerns of lower supply as major producers are keeping output cuts in place and on signs of stronger economic growth in the U.S.

Source: Yahoo, Bloomberg , Reuters, Trading Economics,

Read more

🟨>Impatto ambientale: sfruttando le risorse GPU già esistenti, io.net contribuisce a ridurre lo spreco di energia elettrica associato al mining di criptovalute, supportando così un approccio più sostenibile al calcolo.</li>
</ul>

🟨>Impatto ambientale: sfruttando le risorse GPU già esistenti, io.net contribuisce a ridurre lo spreco di energia elettrica associato al mining di criptovalute, supportando così un approccio più sostenibile al calcolo.</li> </ul>

Giorno: 15 aprile 2024 | Ora: 05:17 La piattaforma di protocolli decentralizzati io.net ha annunciato di aver completato un round di finanziamento di serie A del valore di 30 milioni di dollari, guidato da Hack VC e con la partecipazione di Multicoin Capital, 6th Man Ventures, Delphi Digital e

By Mindthechart.io