🧮CRYPTOMAP 🧮STOCKMAP 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
× 📱 DOWNLOAD APP OUR SERVICE

🔵AZIONI IN RIALZO, OTTIMISMO ECONOMICO

🔵AZIONI IN RIALZO, OTTIMISMO ECONOMICO

Giorno: 01 | Ora: 10:27 Le azioni globali sono in rialzo grazie ai dati sui prezzi al consumo negli Stati Uniti che non hanno contenuto sorprese negative, mantenendo vive le speranze di tagli dei tassi d'interesse delle banche centrali nei prossimi mesi. I mercati scommettono ora sul fatto che sia la Federal Reserve degli Stati Uniti che la Banca Centrale Europea ridurranno i costi di prestito a giugno. Gli indici azionari europei e giapponesi sono in aumento, mentre i timori di recessione negli Stati Uniti sono diminuiti e l'economia della zona euro sta mostrando segni di ripresa. Tuttavia, alcuni analisti avvertono che i dati economici più morbidi potrebbero raccontare una storia diversa rispetto ai dati principali. I rendimenti dei titoli di Stato statunitensi e tedeschi sono stati meno decisi rispetto agli operatori azionari riguardo al futuro percorso della politica monetaria. Il prezzo del petrolio è stabile mentre il prezzo dell'oro è leggermente inferiore.

AZIONI GLOBALI IN RIALZO

Le azioni globali sono state in rialzo venerdì dopo che i dati sui prezzi al consumo degli Stati Uniti non hanno riservato sorprese negative, mantenendo intatte le speranze di tagli ai tassi di interesse delle banche centrali nei prossimi mesi.

EUROPA E USA RECORD

Con gli investitori che ora scommettono sul taglio dei tassi di interesse sia della Federal Reserve statunitense che della Banca Centrale Europea a giugno, l'indice Stoxx 600 europeo SXXP è salito dello 0,4% nelle prime contrattazioni, raggiungendo un nuovo massimo storico.

ASIA IN RIALZO

L'indice Nikkei del Giappone NI225 è salito del 1,9% raggiungendo un nuovo massimo storico, estendendo l'aumento del 7,9% del mese precedente quando ha superato i livelli visti per l'ultima volta nel 1989.

OTTIMISMO PER LA CRESCITA ECONOMICA

Le azioni globali sono state in rialzo costante poiché i trader si aspettavano uno scenario chiamato "Goldilocks", in cui l'inflazione diminuisce senza che la crescita economica si contragga. Le paure di recessione negli Stati Uniti si sono attenuate, mentre l'economia dell'eurozona ha mostrato segnali di ripresa.

TAGLI AI TASSI DI INTERESSE

PROBABILITÀ DI TAGLI DEI TASSI DI INTERESSE

I dati di giovedì hanno mostrato che le spese personali dei consumatori statunitensi (PCE), l'indicatore preferito dalla Fed per l'inflazione, sono aumentate del 2,4% a gennaio rispetto allo stesso mese dell'anno precedente, l'incremento annuo più basso degli ultimi tre anni.

INDICI DI FABBRICA E INFLAZIONE EUROZONA

In Europa, l'inflazione in Germania, Francia e Spagna si è ridotta, in linea per lo più con le aspettative, il che dovrebbe essere positivo per i dati sull'inflazione dell'eurozona che verranno pubblicati venerdì.

DATI CONTRASTANTI

Una serie di indici di fabbrica globali sono attesi venerdì. Quelli dell'Asia hanno mostrato che la maggior parte delle economie ha faticato a uscire dalla contrazione nel mese di febbraio, con il Giappone colpito da un calo più pronunciato della domanda mentre una ripresa disomogenea in Cina ha oscurato alcuni segnali di miglioramento altrove nella regione.

MERCATO OBLIGAZIONARIO E VOLATILITÀ

Gli investitori in titoli di stato, dove i segnali di taglio dei tassi di interesse hanno causato volatilità nelle ultime settimane, sono stati meno decisi rispetto agli operatori di borsa sul futuro percorso della politica monetaria.

PETROLIO E ORO STAZIONARI

I prezzi del petrolio sono rimasti

stoxx-600.svg
s-and-p-500.svg
nikkei-225.svg
US.svg
u-s-dollar-index.svg
crude-oil.svg
gold.svg

Source: Yahoo, Bloomberg , Reuters, Trading Economics,

Read more