🔥BREAK 🍊BITCOIN ⭕️ALTS 📊MACRO 🧮%MAP
PREMIUM REPORT (5%OFF)

⭕️BALNEAZIONI BOOSTANO VALORE TOKEN LINK

⭕️BALNEAZIONI BOOSTANO VALORE TOKEN LINK

Giorno: 13 febbraio 2024 | Ora: 14:30 Un numero sempre maggiore di balene sta accumulando la criptovaluta Chainlink (LINK), una tendenza che coincide con un aumento del prezzo del token. La criptovaluta LINK sta mostrando una ripresa del valore perso dall'inizio del mese, con un aumento del prezzo del 0,6% nelle ultime 24 ore. Il valore di mercato di Chainlink è di $11.847.469.369 e il volume di scambi è aumentato del 24% nelle ultime 24 ore. Un misterioso investitore ha accumulato 5.587.368 LINK, corrispondenti a $112 milioni, provenienti da Binance in 6 giorni. Queste accumulazioni di LINK da parte delle balene sottolineano una forte fiducia nel protocollo Chainlink e potrebbero portare a un aumento significativo del prezzo del token. La criptovaluta LINK è di grande utilità in molti sistemi Web3 come fornitore di dati oracolari. La sua implementazione di un aggiornamento per la partecipazione della comunità e il clima di mercato rialzista contribuiscono alla sua ripresa di prezzo.

La grande correzione del mercato sta gradualmente scomparendo con la maggior parte delle altcoin, compreso LINK, che sta recuperando parte dei suoi valori persi dall'inizio del mese. Per LINK, il token è scambiato a $20,18 con un aumento relativo del prezzo dello 0,6% nelle ultime 24 ore.

Secondo i dati della piattaforma di analisi cripto Lookonchain, il prezzo di LINK è aumentato di circa il 15% da quando una "balena misteriosa" ha iniziato ad accumulare il token.

Chainlink fa parte integrante di molti sistemi Web3 in quanto funge da principale fornitore di oracoli, rendendo LINK un token di grande utilità.

Il testo contiene i seguenti URL delle immagini: 1. https://cnews24.ru/uploads/3c2/3c22bc801efa8876f12de3c82b55209d51b4ebff.png Il tag HTML

corrispondente per l'URL dell'immagine è:

3c22bc801efa8876f12de3c82b55209d51b4ebff.png

Source : https://cryptonews.net/news/altcoins/28551500/

Read more