🧮CRYPTOMAP 🧮STOCKMAP 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
× ðŸ“± DOWNLOAD APP OUR SERVICE

🟤BITCOIN SUPERA L'ORO COME INVESTIMENTO

🟤BITCOIN SUPERA L'ORO COME INVESTIMENTO

Giorno: 01 | Ora : 19 Da quando è stato lanciato per la prima volta, sono passati 15 anni. Bitcoin è diventato l'asset più produttivo del 21° secolo. Mentre molti hanno paragonato Bitcoin all'oro, un'analisi dimostra che Bitcoin supera l'oro come asset. Nel corso degli anni, l'oro ha avuto un rendimento relativamente deludente, mentre Bitcoin ha registrato un aumento del 3.700% con rendimenti annuali del 44%. Inoltre, Bitcoin offre caratteristiche uniche come l'approvvigionamento limitato e la decentralizzazione, che lo rendono un'opzione superiore all'oro come deposito di valore nel mondo digitale di oggi.

BITCOIN CONTINUA A SORPASSARE L'ORO COME MIGLIOR INVESTIMENTO

Sono passati 15 anni da quando il BITCOIN (CRYPTO: BTC) è stato lanciato per la prima volta. Da allora, ha intrapreso una corsa storica diventando l'asset più produttivo del 21° secolo.

Nel corso di questo viaggio, gli investitori hanno avuto difficoltà a categorizzare cosa sia il Bitcoin e perché abbia valore come investimento. Forse la narrazione più compresa ed efficace che si è radicata è che il Bitcoin è simile all'oro digitale.

Sebbene i confronti con l'oro ci aiutino a categorizzare i diversi utilizzi del Bitcoin, è effettivamente un asset migliore dell'antico metallo prezioso? Con un po' di analisi, è chiaro che un asset brilla più dell'altro.

LE ORIGINI DELL'ORO

L'utilità dell'oro nei secoli è cambiata considerevolmente. Utilizzato principalmente come valuta per millenni, ha assunto il ruolo di bene rifugio durante l'economia tumultuosa degli anni '70. In mezzo a un'inflazione a doppia cifra, l'oro è salito alla ribalta come il mezzo più valido per gli individui per preservare la ricchezza e contrastare un dollaro in erosione.

A merito dell'oro, ha fatto un lavoro davvero buono. Negli anni '70, l'oro è salito da poco meno di 300 dollari l'oncia a quasi 2.600 dollari, un aumento monumentale del 700% e più che sufficiente per superare l'inflazione galoppante.

È da questa performance del decennio che la narrazione dell'oro come deposito di valore ha le sue radici. Tuttavia, il motivo per cui questa narrazione persiste rimane meno chiaro.

Quando si tiene conto delle decadi di inflazione dal 1980 fino alla fine del 2023, le performance dell'oro sono state relativamente deludenti. Dal 1980 alla fine del 2023, il rendimento totale dell'oro, adeguato all'inflazione, è un deludente -4%. Quindi, niente affatto un'assicurazione contro l'inflazione.

IL CONFRONTO CON IL BITCOIN

Probabilmente ci sono diversi fattori che contribuiscono alla caduta dell'oro, come un dollaro generalmente più forte rispetto agli anni '70 e tassi di interesse più moderati che hanno spinto gli investitori a possedere asset produttori di dividendi. Sebbene individuare il colpevole esatto sia una sfida e un compito più adatto agli esperti macroeconomici, ciò che è chiaro è che la narrazione predominante dell'oro come deposito di valore sta svanendo.

Ammettiamolo, dal momento che non abbiamo decenni di dati per il Bitcoin, potrebbe essere un po' ingiusto misurare le performance dell'oro su 50 anni. Quindi, guardiamo più recentemente.

Nel corso dell'ultimo decennio, l'oro ha un rendimento adeguato all'inflazione del 30%. Su base annuale, ciò equivale a un misero 2%. Poi c'è il Bitcoin. Tenendo conto dell'inflazione, la prima criptovaluta al mondo è in rialzo di oltre il 3.700% con rendimenti annuali del 44%.

Riguardo a questo punto, i sostenitori dell'oro o i critici delle criptovalute di solito fanno notare che nel percorso di apprezzamento storico del prezzo del Bitcoin c'è stata una significativa volatilità. Touché. Sì, la volatilità del Bitcoin è senza dubbio qualcosa che vale la pena notare.

Tuttavia, la volatilità è una spada a dopp

31d068329c3bcfab628539456df4983d

Source: https://finance.yahoo.com/news/bitcoin-vs-gold-one-better-183000330.html

Read more