🖲️SUPERCHART 🧮CRYPTOMAP 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
🇮🇹 ITA 🇬🇧 ENG
×

BORSE USA OSCILLANO TRA DATI AZIENDE E INFLAZIONE

BORSE USA OSCILLANO TRA DATI AZIENDE E INFLAZIONE

Giorno: 12 gennaio 2024 | Ora: 22:56 Le borse statunitensi hanno oscillato durante la sessione di trading di venerdì, mentre i trader hanno analizzato le notizie sugli utili di alcune grandi aziende e gli ultimi dati sull'inflazione negli Stati Uniti. L'S&P 500 e il Nasdaq hanno chiuso leggermente in rialzo, mentre il Dow ha mostrato un modesto calo. L'S&P 500 è salito di 3,59 punti o dello 0,1% a 4.783,83, il Nasdaq è aumentato di 2,57 punti o meno dello 0,1% a 14.972,76, mentre il Dow è sceso di 118,04 punti o dello 0,3% a 37.592,98. Nel complesso, il Nasdaq è aumentato del 3,1% durante la settimana, l'S&P 500 è salito dell'1,8% e il Dow è aumentato dello 0,3%. Il calo delle azioni di UnitedHealth (UNH) ha pesato sul Dow, con il gigante delle assicurazioni sanitarie che è sceso del 3,4% nonostante i risultati del quarto trimestre superiori alle stime degli analisti. Anche le grandi banche come Bank of America (BAC), Wells Fargo (WFC) e JPMorgan Chase (JPM) hanno registrato perdite dopo aver pubblicato i loro risultati trimestrali, mentre Citigroup (C) è salito durante la sessione. I trader hanno anche reagito a un rapporto del Dipartimento del Lavoro che ha mostrato una leggera diminuzione inaspettata dei prezzi al consumo negli Stati Uniti nel mese di dicembre. Il rapporto ha indicato che l'indice dei prezzi alla produzione per la domanda finale è sceso dello 0,1% a dicembre, in linea con una diminuzione rivista a novembre. Gli economisti si aspettavano che i prezzi alla produzione aumentassero dello 0,1% rispetto alla lettura invariata riportata originariamente per il mese precedente. Nel frattempo, il rapporto ha indicato che il tasso annuo di crescita dei prezzi alla produzione è accelerato all'1,0% a dicembre da un aumento rivisto al ribasso all'0,8% a novembre. Si prevedeva che il tasso annuo di crescita dei prezzi alla produzione accelerasse all'1,3% rispetto all'0,9% riportato originariamente per il mese precedente. Dopo il rapporto di giovedì che mostrava un aumento dei prezzi al consumo negli Stati Uniti leggermente superiore alle aspettative nel mese di dicembre, i dati sui prezzi all'ingrosso hanno aggiunto incertezza sulla prospettiva dei tassi di interesse.