🖲️SUPERCHART 🧮CRYPTOMAP 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
🇮🇹 ITA 🇬🇧 ENG
×

COREA DEL SUD SCUOTITA DAI BITCOIN ETF

COREA DEL SUD SCUOTITA DAI BITCOIN ETF

Giorno: 12 gennaio 2024 | Ora: 05:12 La Corea del Sud ha cercato di frenare un potenziale flusso di denaro speculativo verso gli exchange-traded fund (ETF) di Bitcoin negli Stati Uniti, suscitando confusione e scuotendo una serie di azioni. La Commissione per i servizi finanziari, il regolatore del paese per i titoli, ha dichiarato giovedì che l'intermediazione di tali ETF potrebbe violare la posizione del governo esistente sugli asset virtuali e sulla legge dei mercati finanziari. Wizit Co. è crollata fino al 13% e altre azioni legate alle criptovalute hanno subito una forte caduta nelle prime ore di negoziazione di venerdì. Questa è una delle prime risposte caute da parte di un importante regolatore dopo che la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti ha dato il via libera, questa settimana, a circa una dozzina di ETF che detengono direttamente Bitcoin. I coreani sono famosi per abbracciare gli asset criptati e una legge sugli asset digitali è stata approvata lo scorso anno per rafforzare la protezione degli investitori. La sicurezza dei consumatori è stata al centro dell'attenzione dopo il collasso di oltre 40 miliardi di dollari delle monete create da Do Kwon. La FSC ha dichiarato che intende rivedere ulteriormente le norme sugli asset digitali a seguito dei cambiamenti nella regolamentazione estera. Il gruppo di ETF di Bitcoin statunitensi, tra cui quelli di BlackRock Inc. e Fidelity Investments, ha avuto un buon inizio, con circa 4,6 miliardi di dollari di azioni che hanno cambiato mano nel loro debutto frenetico a Wall Street giovedì. I sostenitori del settore vedono gli ETF come il trampolino di lancio definitivo per una più ampia adozione da parte degli investitori comuni e come catalizzatore per ulteriori guadagni.

9b9b2fb98d3339dc3fa5e9bd0284666a