🖲️SUPERCHART 🧮CRYPTOMAP 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
🇮🇹 ITA 🇬🇧 ENG
×

DIMON CRITICA BITCOIN E FA UNA PROFEZIA

DIMON CRITICA BITCOIN E FA UNA PROFEZIA

Giorno: 18 gennaio 2024 | Ora: 11:09

DIMON CRITICA BITCOIN E FA UNA PROFEZIA

Il CEO di JPMorgan, Jamie Dimon, ha preso di mira Bitcoin durante un'intervista con CNBC a Davos 2024 il 17 gennaio. Dimon ha espresso una teoria insolita in cui ha suggerito che Bitcoin potrebbe essere eliminato una volta emessa la sua massima offerta. Ha detto: "Credo che ci sia una buona possibilità che... quando arriveremo a quei 21 milioni di Bitcoin, [Satoshi Nakamoto] arriverà lì, riderà istericamente, si calmerà e tutto il Bitcoin verrà cancellato."

LA FINE DELL'EMISSIONE DI BITCOIN NON È GARANTITA

Dimon ha anche suggerito che, contrariamente a ciò, non c'è garanzia che l'emissione di Bitcoin si interrompa una volta che l'offerta circolante raggiunge i 21 milioni di BTC. Ha detto: "Come diavolo puoi sapere che si fermerà a 21 [milioni]? Non ho mai incontrato una persona che mi abbia detto che lo sa per certo."

REGOLE DI MINING DI BITCOIN IMPROBABILI DA CAMBIARE

Le teorie di Dimon sono infondate perché Satoshi Nakamoto ha creato Bitcoin ma non ha il controllo sulla blockchain o sui suoi minatori. L'offerta massima di 21 milioni di Bitcoin è attualmente codificata nel suo codice sorgente. Qualsiasi modifica a quella regola richiede l'accordo tra i minatori, che sono improbabili che modifichino la regola a causa del loro interesse nel modello attuale.

IL SUPPLY DI BITCOIN POTREBBE ESSERE DISTRUTTO

Inoltre, il supply di Bitcoin potrebbe essere distrutto solo se tutti i detentori di BTC decidessero di inviare i loro fondi a un indirizzo irrecuperabile o "burn" address. Anche se una parte sostanziale del supply di Bitcoin è già stata inviata a tali indirizzi, il burning parziale aumenta solo il valore dei BTC ancora in circolazione.

d8ecd54feca04945465ec49ab089a18550a15261.jpg