🧮CRYPTOMAP 🧮STOCKMAP 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
× 📱 DOWNLOAD APP OUR SERVICE

⚫️ECONOMIA: ORO STABILE, TAGLI TASSI

⚫️ECONOMIA: ORO STABILE, TAGLI TASSI

Giorno: 04 marzo | Ora: 07:08 Il prezzo dell'oro si è mantenuto intorno a 2.080 dollari l'oncia lunedì, dopo un aumento del 2% nella sessione precedente. Questo è stato sostenuto dalla diminuzione del dollaro e dei rendimenti del Tesoro a causa di dati economici negativi negli Stati Uniti. La produzione manifatturiera statunitense ha mostrato una contrazione per il 16° mese consecutivo a febbraio, mentre il sondaggio sul consumatore dell'Università del Michigan ha mostrato una morale più debole del previsto il mese scorso. Sul fronte della politica monetaria, il presidente della Federal Reserve di New York, John Williams, ha dichiarato di attendersi un taglio dei tassi di interesse da parte della banca centrale entro la fine dell'anno, sebbene altri responsabili abbiano espresso riserve prima di sostenere una svolta accomodante. I mercati ora si aspettano l'apparizione del presidente della Fed, Jerome Powell, al Congresso questa settimana per avere indicazioni sul percorso della politica monetaria. Gli investitori si aspettano anche dati chiave sull'occupazione e sulla produzione manifatturiera negli Stati Uniti questa settimana.

ORO STABILE A $2.080 L'ONCIA

L'oro si è mantenuto intorno a $2.080 l'oncia lunedì dopo aver guadagnato quasi il 2% nella sessione precedente, sostenuto da un calo del dollaro e dei rendimenti del Tesoro in seguito a dati economici statunitensi deboli.

CONTRAZIONE DELL'ATTIVITÀ MANIFATTURIERA STATUNITENSE

La scorsa settimana i dati hanno mostrato che l'attività manifatturiera negli Stati Uniti si è contratta per il sedicesimo mese consecutivo a febbraio, mentre il sondaggio sui consumatori dell'Università del Michigan ha mostrato un morale più debole del previsto il mese scorso.

TAGLI DEI TASSI DI INTERESSE ATTESI

Il presidente della Federal Reserve di New York, John Williams, ha dichiarato di aspettarsi che la banca centrale tagli i tassi di interesse più avanti quest'anno, anche se altri responsabili politici hanno espresso riserve prima di sostenere una svolta accomodante.

ATTESA DEL DISCORSO DI JEROME POWELL

I mercati ora guardano all'apparizione del presidente della Fed, Jerome Powell, davanti al Congresso questa settimana per indizi sul percorso della politica monetaria.

DATI SUL LAVORO E SULLA MANIFATTURA STATUNITENSE

Gli investitori sono inoltre in attesa dei dati chiave sull'occupazione e sulla manifattura negli Stati Uniti questa settimana.

Read more