🔥BREAK 🍊BITCOIN ⭕️ALTS 📊MACRO 🧮%MAP
PREMIUM REPORT (5%OFF)

💵FORTE CRESCITA GUADAGNI PER L'S&P 500

💵FORTE CRESCITA GUADAGNI PER L'S&P 500

Giorno: 13 febbraio 2024 | Ora: 13:05 I profitti delle aziende che compongono l'S&P 500 sono in forte crescita nel quarto trimestre del 2023, con un aumento del 9%. L'81% delle aziende che hanno riportato i risultati finora ha superato le stime degli analisti. Nonostante la valutazione del mercato azionario sembri alta, gli esperti ritengono che non sia sovrapprezzato a causa della forza della crescita economica. Gli investitori dovrebbero considerare l'acquisto di azioni al di fuori del settore tecnologico, come aziende specializzate nell'edilizia e nella gestione delle costruzioni, che hanno valutazioni allettanti e risultati trimestrali positivi. VERY STRONG EARNINGS GROWTH FOR THE S&P 500 I profitti del quarto trimestre delle società S&P 500 sono in linea per un aumento molto forte del 9%, secondo quanto riportato da Reuters il 9 febbraio. Inoltre, è importante notare che l'81% delle società dell'indice che hanno riportato i risultati del Q4 finora ha superato le stime medie degli analisti. Questo rappresenta un aumento significativo rispetto al 76% delle società che hanno superato le stime medie dei profitti "nei quattro periodi di segnalazione precedenti", ha notato il servizio di informazione. All'inizio dell'anno, gli analisti si aspettavano in media un aumento degli utili del 4,7% nel Q4. Come spiegherò nella sezione successiva, la performance delle società suggerisce che la valutazione dell'indice non è così alta come può sembrare superficialmente. ONE KEY REASON WHY STOCKS MAY NOT BE OVERVALUED Ufficialmente, il rapporto prezzo/utili previsto del S&P 500, basato sulle stime medie degli utili per azione del 2024 degli analisti per l'indice, è di 20,3. Questo è significativamente superiore al rapporto P/E medio degli ultimi cinque anni, che è di 18,9. È anche nettamente superiore alla media degli ultimi dieci anni, che è di 17,7. Di conseguenza, molti analisti affermano che la valutazione delle azioni è attualmente alta o al massimo equa. Ma come ho riportato nella sezione precedente, gli utili delle società S&P 500 nel Q4 stanno crescendo al ritmo del 9% anno su anno, molto più dell'incremento del 4,7% che gli analisti si aspettavano all'inizio del 2024. La discrepanza mi porta a credere che, anche nelle settimane recenti, molti analisti abbiano ancora sottovalutato la forza dell'espansione economica e il suo impatto positivo sulle azioni. Pertanto, penso che ci sia una buona possibilità che la stima media degli utili per azione del S&P 500 degli analisti, che costituisce ovviamente il numeratore tanto importante nel rapporto prezzo/utili previsto, sia troppo bassa. Supponiamo, ad esempio, che gli utili per azione dell'indice siano superiori del 10% rispetto alla stima media attuale degli analisti, che è di circa 245 dollari. Questo metterebbe gli utili reali dell'indice a circa 269 dollari. Di conseguenza, il rapporto P/E previsto dell'indice sarebbe di 18,7, leggermente al di sotto della valutazione media degli ultimi cinque anni e non molto al di sopra della valutazione media del decennio precedente. AN EXPERT WEIGHS IN ON THE VALUATION ISSUE Parlando recentemente a CNBC, il professor Jeremy Siegel dell'Università della Pennsylvania, considerato un esperto delle azioni statunitensi, ha affermato che sebbene un rapporto prezzo/utili previsto di 20 volte per il S&P non sia "economico", l'indice non è affatto così costoso come lo era all'inizio del 2000. In quel periodo, secondo Siegel, il rapporto prezzo/utili previsto del S&P era di 30 volte, mentre i titoli tecnologici venivano scambiati a 60-70 volte gli utili previsti. Alla fine dell'anno scorso, un "gruppo ampliato" di titoli tecnologici veniva scambiato a 27,2 volte gli utili previsti, secondo WISDOMTREE INVESTMENTS. Siegel ha aggiunto che molte azioni meno popolari hanno valutazioni piuttosto basse. "Le azioni value e le piccole azioni sono state nettamente inferiori. Con le azioni value a 15 volte gli utili e le piccole azioni a 12 volte gli utili, penso che lì si trovino le migliori opportunità", ha detto. One Non-Tech Sector to Consider Le società specializzate nella vendita di attrezzature per l'edilizia o nella gestione delle costruzioni in generale hanno valutazioni piuttosto basse. Ad esempio, il rapporto prezzo/utili previsto dei produttori di macchinari per l'edilizia CATERPILLAR (NYSE:CAT) e MANITOWOC (NYSE:MTW) è di soli 15,4 e 11. Questo le rende una di quelle azioni da acquistare. Allo stesso modo, il rapporto P/E previsto del manager di ingegneria e costruzione FLUOR (NYSE:FLR) è di 14,6, mentre quello dell'azienda di costruzioni STERLING INFRASTRUCTURE (NASDAQ:STRL) è relativamente basso, 17,6. Tuttavia, queste società stanno generalmente riportando risultati trimestrali piuttosto solidi. Ad esempio, il "profitto operativo consolidato" di CAT è aumentato del 87% nel trimestre scorso rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, mentre gli utili netti di FLR sono stati di 181 milioni di dollari nel terzo trimestre, rispetto a una perdita di 24 milioni di dollari nel terzo trimestre del 2022. Di conseguenza, consiglio agli investitori interessati ad acquistare azioni di considerare l'acquisto di uno o più titoli in questo settore. Alla data di pubblicazione, Larry Ramer non aveva posizioni (dirette o indirette) nei titoli menzionati in questo articolo. Le opinioni espresse in questo articolo sono quelle dell'autore, soggette alle linee guida di InvestorPlace.com.

artificial-intelligence-ai-mask-tech-1600.jpg

Read more