🖲️SUPERCHART 👨‍🚀M.S.Z🪐 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
×

⚫️FRANCO IN CALO VERSO DOLLARO

⚫️FRANCO IN CALO VERSO DOLLARO

Giorno: 04 aprile 2024 | Ora: 10:39 Il franco svizzero si è depreciato rispetto al dollaro americano, raggiungendo il valore di 0,905, vicino al minimo di cinque mesi di 0,908 toccato il 2 aprile. La diminuzione dell'inflazione in Svizzera supporta la possibilità che le politiche monetarie tra la Svizzera e gli Stati Uniti si differenzino ulteriormente. L'inflazione annuale svizzera è scesa all'1% a marzo, il livello più basso degli ultimi due anni e inferiore alle aspettative di mercato dell'1,3%. Questo potrebbe portare la Banca Nazionale Svizzera a effettuare un altro aumento dei tassi nel prossimo incontro di giugno. La diminuzione delle aspettative di inflazione ha inoltre permesso alla banca centrale di ridurre il suo sostegno al franco, con le riserve di valuta estera che aumentano per il terzo mese consecutivo a febbraio, dopo aver toccato minimi di sette anni a novembre.

FRANCO SVIZZERO DEPREZZATO VERSO IL DOLLARO STATUNITENSE

  • Il franco svizzero è sceso oltre 0,905 per USD, vicino al minimo di cinque mesi di 0,908 toccato il 2 aprile, poiché l'inflazione più bassa supporta uno scenario in cui le politiche monetarie tra Svizzera e Stati Uniti dovrebbero ulteriormente contrastare.

INFLAZIONE SVIZZERA IN CALO

  • L'inflazione annuale svizzera è scesa all'1% a marzo, il livello più basso da oltre due anni e al di sotto delle aspettative di mercato dell'1,3%, a conferma del discorso della BNS secondo cui l'inflazione sottostante si è moderata.

PROSPETTIVE NEGATIVE PER LA CONFIANZA DELLE IMPRESE E LE VENDITE AL DETTAGLIO

  • La fiducia delle imprese pessimistica e la contrazione delle vendite al dettaglio hanno rafforzato le scommesse di mercato secondo cui la BNS potrebbe effettuare un altro rialzo dei tassi nel prossimo incontro di giugno.

FRANCO DEPREZZATO DOPO TAGLIO DEI TASSI DELLA BNS

  • Il franco si era già depreciato nettamente dopo che la BNS aveva inaspettatamente tagliato i tassi a marzo, diventando la prima grande banca centrale a farlo nel ciclo attuale dell'inflazione globale.

PROSPETTIVE DI INFLAZIONE PIÙ BASSA PERMETTONO UNA MINORE SOSTENIBILITÀ DEL FRANCO

  • Le prospettive di inflazione più basse hanno consentito anche alla banca centrale di rilassare il suo sostegno al franco, con le riserve di valuta estera che aumentano per il terzo mese consecutivo a febbraio dopo aver toccato minimi di sette anni a novembre.

Read more