🖲️SUPERCHART 👨‍🚀M.S.Z🪐 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
×

🧠FUNZIONALITÀ "PREMIUM" DI GOOGLE

🧠FUNZIONALITÀ "PREMIUM" DI GOOGLE

Giorno: 4 aprile 2024 | Ora: 01:34 Google sta valutando l'introduzione di funzionalità "premium" a pagamento basate su AI generativa nel suo motore di ricerca. Le funzionalità premium potrebbero essere integrate nei servizi di abbonamento esistenti di Google e includere ulteriori capacità di ricerca potenziate dall'AI. Nonostante questi cambiamenti, le funzionalità di ricerca tradizionali di Google rimarranno gratuite, con gli annunci pubblicitari che continueranno ad accompagnare i risultati di ricerca. La transizione verso un modello a pagamento rappresenta una significativa svolta per Google, che ha sempre offerto servizi gratuiti finanziati dalla pubblicità. Google ha sottolineato i suoi sforzi nel reinventare la ricerca attraverso l'AI generativa, senza però confermare piani specifici per il futuro. La società ha generato oltre 175 miliardi di dollari di entrate nel 2023 grazie alla ricerca e alla pubblicità correlate. Google si trova quindi di fronte alla sfida di adottare innovazioni di AI all'avanguardia senza compromettere la sua fonte di ricavi più redditizia.

GOOGLE CONSIDERA L'INTRODUZIONE DI FUNZIONALITÀ "PREMIUM" ALIMENTATE DA IA PER IL SUO MOTORE DI RICERCA

  • Google sta esplorando la possibilità di incorporare funzionalità di ricerca potenziate da IA nel suo pacchetto di servizi di abbonamento premium.

SPAZZARE VIA I RICAVI PUBBLICITARI

  • Nonostante i cambiamenti proposti, le funzionalità di ricerca tradizionali di Google dovrebbero rimanere accessibili gratuitamente, con gli annunci che continueranno ad accompagnare i risultati di ricerca, anche per gli abbonati.
  • Google non sta considerando un'esperienza di ricerca senza annunci, ma si impegna a sviluppare nuove capacità e servizi premium per migliorare le sue offerte di abbonamento.

SERVIZI SGE SPERIMENTALI

  • Google ha lanciato un servizio di ricerca sperimentale alimentato da IA nel maggio 2023, mirando a offrire risposte più dettagliate mantenendo la fornitura di link e annunci.
  • L'uso di IA generativa nei risultati di ricerca richiede risorse informatiche significativamente maggiori, rendendo queste funzionalità avanzate più costose per Google da fornire.
  • Attualmente, l'accesso a SGE è limitato a un gruppo selezionato di utenti, tra cui alcuni abbonati al servizio Google One.
  • SGE offre varie funzionalità, tra cui la possibilità di fare domande più complesse, ricevere snapshot di argomenti e approfondire i risultati, oltre a strumenti creativi.

CONCORRENZA CON OPENAI E MICROSOFT

  • Indipendentemente da come si sviluppano i servizi di Google alimentati da IA, l'azienda inevitabilmente concorrerà con ChatGPT di OpenAI e Bing AI di Microsoft, entrambi con modelli di guadagno che combinano accesso gratuito e premium ai contenuti.
Google AI

Read more