🔥BREAK 🍊BITCOIN ⭕️ALTS 📊MACRO 🧮%MAP
PREMIUM REPORT (5%OFF)

🔵GLI INDICI ASIATICI PRENDONO UNA DIREZIONE MISTA DA WALL STREET

🔵GLI INDICI ASIATICI PRENDONO UNA DIREZIONE MISTA DA WALL STREET

Giorno: 13 febbraio 2024 | Ora: 04:35 La maggior parte delle azioni asiatiche è aumentata leggermente martedì in attesa dei dati sull'inflazione degli Stati Uniti, mentre il Nikkei del Giappone ha raggiunto un massimo di 34 anni grazie ai risultati positivi del settore tecnologico e ai segnali accomodanti della Banca del Giappone. I titoli regionali hanno preso spunto da Wall Street, con gli indici statunitensi che sembrano raffreddarsi rispetto ai massimi storici raggiunti la scorsa settimana. Il Nikkei 225 è stato un punto di forza tra i suoi pari regionali, raggiungendo un massimo di 34 anni grazie alle azioni di Tokyo Electron e SoftBank Group. Gli utili positivi e la domanda crescente in Cina hanno spinto Tokyo Electron, mentre SoftBank ha registrato il suo primo trimestre redditizio in cinque anni. Questi guadagni si sono estesi anche ad altri settori del mercato azionario giapponese. Nel complesso, le azioni asiatiche sono state leggermente positive, ma si sono mosse poco a causa delle vacanze di una settimana in Cina e Hong Kong e dell'attesa dei dati statunitensi sull'inflazione. ASIAN STOCKS IN RIALZO PRIMA DEI DATI SULL'INFLAZIONE; NIKKEI SI SCHIANTA GRAZIE AL SETTORE TECNOLOGICO La maggior parte delle borse asiatiche è salita leggermente martedì in attesa dei dati chiave sull'inflazione negli Stati Uniti, mentre il Giappone ha registrato un aumento del 34% dell'indice Nikkei grazie ai risultati positivi del settore tecnologico e ai segnali accomodanti della Banca del Giappone. GLI INDICI ASIATICI PRENDONO UNA DIREZIONE MISTA DA WALL STREET Gli indici regionali hanno preso spunto da Wall Street, poiché i guadagni delle azioni statunitensi sembrano ora raffreddarsi dopo una corsa ai massimi storici la scorsa settimana. Gli indici Hang Seng, Shanghai Composite e futures hanno perso tutti circa lo 0,1% ciascuno nel commercio asiatico di martedì. NIKKEI 225 SCHIZZA AI MASSIMI DI 34 ANNI GRAZIE AI GUADAGNI DEL SETTORE TECNOLOGICO E ALLA BANCA DEL GIAPPONE Il Nikkei 225 è stato un elemento distintivo tra i suoi omologhi regionali, salendo del 2,5% ai massimi di 34 anni grazie alla forza delle principali aziende tecnologiche, in seguito ai risultati positivi del produttore di chip Tokyo Electron Ltd. e della casa di investimento SoftBank Group Corp. IL SETTORE DEI CHIP TRASCINA I MERCATI ASIATICI I guadagni nei due principali settori tecnologici hanno avuto un effetto positivo sul settore più ampio. Anche le azioni giapponesi hanno registrato guadagni prolungati dopo che il vice governatore della Banca del Giappone, Shinichi Uchida, ha affermato che, sebbene la BOJ aumenterà i tassi di interesse quest'anno, lo farà probabilmente a un ritmo lento, segnalando condizioni monetarie agevoli continue per le azioni locali. PREVISIONI SULL'INFLAZIONE STATUNITENSE IN ARRIVO Altri titoli asiatici sono stati leggermente positivi, anche se i movimenti più importanti sono stati limitati a causa delle vacanze di mercato in Cina e dell'attesa dei dati statunitensi. Si prevede che i dati mostrino che l'inflazione si è attenuata a gennaio, ma è rimasta ben al di sopra dell'obiettivo annuale della Federal Reserve, una situazione che offre alla banca centrale pochi motivi per iniziare a tagliare i tassi di interesse. AUSTRALIA E SUD-EST ASIATICO IN RIALZO L'Australia ha registrato un aumento dello 0,1% mentre un sondaggio privato ha mostrato un miglioramento significativo dell'attività economica fino a febbraio. In tutto il Sud-est asiatico, i mercati azionari hanno registrato un aumento dello 0,4%, mentre i futures per l'indice indiano hanno indicato un'apertura contenuta, dopo che l'indice stesso è scivolato dell'0,8% ai minimi di due settimane lunedì.

LYNXNPEB6200T_L.jpg

Source: Yahoo, Bloomberg , Reuters, Trading Economics,