🔥BREAK 🍊BITCOIN ⭕️ALTS 📊MACRO 🧮%MAP
PREMIUM REPORT (5%OFF)

🔵GOLD PREZZI IN RIALZO PRIMA DEL RAPPORTO SULL'INFLAZIONE USA: ORO, PLATINO ED ARGENTO IN CRESCITA

🔵GOLD PREZZI IN RIALZO PRIMA DEL RAPPORTO SULL'INFLAZIONE USA: ORO, PLATINO ED ARGENTO IN CRESCITA

Giorno: 13 febbraio 2024 | Ora: 11:52 Il prezzo dell'oro è leggermente aumentato in previsione dei dati sull'inflazione degli Stati Uniti che potrebbero fornire indicazioni sul momento in cui la Federal Reserve taglierà i tassi di interesse. Gli analisti prevedono che l'indice dei prezzi al consumo (CPI) aumenterà del 2,9% su base annua, mentre il nucleo del CPI dovrebbe rallentare al 3,7% su base annua. Un'eventuale diminuzione dell'inflazione potrebbe incoraggiare la Federal Reserve a tagliare i tassi di interesse, cosa che potrebbe sostenere il prezzo dell'oro. GOLD PREZZI IN RIALZO PRIMA DEL RAPPORTO SULL'INFLAZIONE USA

I prezzi dell'oro sono leggermente aumentati martedì mentre si diffondeva cautela in attesa del rapporto sull'inflazione degli Stati Uniti atteso nel corso della giornata, che potrebbe offrire ulteriori indizi sul timing dei tagli dei tassi di interesse ampiamente attesi dalla Federal Reserve.

Oro spot è salito dello 0,3% a $2.026,19 l'oncia, alle 09:52 GMT, dopo essere brevemente sceso a un minimo di oltre due settimane di $2.011,72 l'oncia lunedì.

I futures sull'oro degli Stati Uniti sono saliti dello 0,3% a $2.039,70 l'oncia.

RAPPORTO SULL'INFLAZIONE USA AL CENTRO DEI RIFLETTORI

Tutti gli occhi sono puntati sui dati sull'inflazione dell'indice dei prezzi al consumo (CPI) degli Stati Uniti di gennaio, attesi alle 13:30 GMT. Gli americani hanno segnalato una prospettiva abbastanza stabile per l'inflazione all'inizio dell'anno, secondo un sondaggio della Federal Reserve di New York.

Gli economisti di Wall Street si aspettano che il CPI su base annua aumenti del 2,9%, in calo rispetto al 3,4% del mese precedente, secondo un sondaggio Reuters. Il CPI core dovrebbe anche aver rallentato la sua crescita su base annua a gennaio al 3,7%. (USCPI=ECI), (USCPNY=ECI)

"Letture più basse del CPI sosterranno il prezzo del metallo giallo, in attesa di un taglio dei tassi da parte della Fed, mentre una lettura più alta peserà sul prezzo dell'oro", ha detto l'analista di UBS Giovanni Staunovo.

"Continuiamo a vedere i ribassi del prezzo al di sotto di $2.000/oncia come un'opportunità per aumentare l'esposizione all'oro in previsione di prezzi più alti alla fine di quest'anno."

FED ESITANTE SUI TAGLI DEI TASSI FINO A MAGGIORE FIDUCIA SULL'INFLAZIONE

Diversi funzionari della Federal Reserve degli Stati Uniti, tra cui il presidente Jerome Powell, hanno dichiarato la scorsa settimana che vogliono vedere ulteriori prove che l'inflazione continuerà a diminuire prima di tagliare i tassi di interesse.

Gli operatori vedono una probabilità del 56% di un taglio dei tassi a maggio, secondo lo strumento CME Fedwatch.

Anche sul radar, i dati sulle vendite al dettaglio sono attesi giovedì e i numeri dell'indice dei prezzi al produttore (PPI) venerdì, mentre i mercati attendono anche i commenti di una serie di funzionari della Fed questa settimana.

PLATINO ED ARGENTO IN RIALZO

Il platino è salito dello 0,7% a $895,00 l'oncia, il palladio è salito del 2,1% a $911,04 e l'argento è aumentato dello 0,9% a $22,89 l'oncia.

gold.svg
tag:reuters.com,2024:newsml_L3N3EY1AM-77dee32b39e65229d2b1a9bd03c6d2d5-resized.jpeg
platinum.svg
palladium.svg
silver.svg

Source: Yahoo, Bloomberg , Reuters, Trading Economics,

Read more