🧮CRYPTOMAP 🧮STOCKMAP 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
× 📱 DOWNLOAD APP OUR SERVICE

⚫️GOLD SOPRA 2.040 DOLLARI, TENDENZA RIALZISTA

⚫️GOLD SOPRA 2.040 DOLLARI, TENDENZA RIALZISTA

Giorno: 01 | Ora: 06 Il prezzo dell'oro è salito sopra i 2.040 dollari l'oncia e si sta dirigendo verso il secondo aumento settimanale consecutivo. Questo è dovuto ai dati sull'inflazione negli Stati Uniti che non hanno dato sorprese e hanno mantenuto le scommesse per i tagli dei tassi di interesse della Federal Reserve quest'anno. I prezzi core PCE sono aumentati dello 0,4% rispetto al mese precedente, come previsto, e il presidente della Federal Reserve di New York, John Williams, ha dichiarato che si aspetta che la banca centrale tagli i tassi di interesse più avanti quest'anno. Attualmente, i mercati prevedono una probabilità di circa due terzi di un taglio dei tassi di interesse della Fed a giugno.

ORO sopra i 2.040 dollari l'oncia venerdì

Oro sopra i 2.040 dollari l'oncia venerdì e in linea per il secondo guadagno settimanale mentre gli ultimi dati sull'inflazione negli Stati Uniti non hanno offerto sorprese, mantenendo le scommesse per i tagli dei tassi di interesse della Federal Reserve quest'anno intatti.

Prezzi PCE core saliti dello 0,4% m/m a gennaio

I dati di giovedì hanno mostrato che i prezzi PCE core negli Stati Uniti, un indicatore di inflazione attentamente monitorato dalla Fed, sono aumentati dello 0,4% m/m a gennaio, accelerando rispetto all'aumento dello 0,1% di dicembre come ampiamente previsto.

Presidente della New York Fed prevede tagli dei tassi di interesse

Il presidente della New York Fed, John Williams, ha anche dichiarato giovedì di prevedere che la banca centrale taglierà i tassi di interesse più avanti quest'anno a causa dell'inflazione in calo e di un'economia in salute.

Non si vedono condizioni per un altro rialzo dei tassi

Ha aggiunto che non vede l'economia creare condizioni che richiederebbero alla Fed di aumentare nuovamente i tassi.

Mercati prezzati per una probabilità di taglio dei tassi della Fed

I mercati sono attualmente prezzati per una probabilità di taglio dei tassi della Fed del 66% a giugno, senza movimenti previsti a marzo e maggio.