🧮CRYPTOMAP 🧮STOCKMAP 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
× ðŸ“± DOWNLOAD APP OUR SERVICE

🔵I COLLOQUI DI DE-ESCALATION A BEIRUT

🔵I COLLOQUI DI DE-ESCALATION A BEIRUT

Giorno: 03 marzo 2024 | Ora: 18:44 L'inviato degli Stati Uniti, Amos Hochstein, si recherà a Beirut per continuare gli sforzi diplomatici volti a de-escalare il conflitto tra Libano e Israele. L'obiettivo è raggiungere una tregua a Gaza e portare stabilità alla regione. Hezbollah ha indicato che smetterà di attaccare Israele dal Libano quando Israele cesserà le ostilità a Gaza. Hochstein ha idee che potrebbero portare a una soluzione sostenibile per evitare una guerra. Hezbollah, anche se considerato un gruppo terroristico dagli Stati Uniti, ha un'influenza significativa sullo stato libanese.

L'INVIATO STATUNITENSE ARRIVA A BEIRUT PER CONTINUARE I COLLOQUI DI DE-ESCALATION

L'inviato statunitense Amos Hochstein è atteso a Beirut lunedì per continuare gli sforzi diplomatici volti a de-escalare il conflitto lungo il confine tra Libano e Israele e garantire la stabilità, ha detto un alto funzionario libanese domenica.

HEZBOLLAH E ISRAELE ANCORA IN OSTILITÀ

Il gruppo libanese Hezbollah, sostenuto dall'Iran, e Israele sono coinvolti in ostilità da mesi in parallelo alla guerra di Gaza. È il peggior conflitto tra i due avversari fortemente armati dal 2006, alimentando le paure di una possibile e ancora più grande confronto.

IL VICE PRESIDENTE DEL PARLAMENTO LIBANESE: "PROGRESSI PER UNA TREGUA"

Il vice presidente del parlamento libanese Elias Bou Saab, uno degli ufficiali che incontreranno Hochstein, ha detto a Reuters di credere che il momento della sua visita indichi progressi nei colloqui per garantire una tregua nella Striscia di Gaza "nelle prossime ore o giorni".

ISRAELE BOICOTTA I COLLOQUI DI CAIRO

Israele ha però boicottato i colloqui al Cairo domenica dopo che il gruppo militante palestinese Hamas ha respinto la richiesta di Israele di avere un elenco completo degli ostaggi ancora vivi, riporta un giornale israeliano.

HEZBOLLAH PRONTO A FERMARE GLI ATTACCHI

Hezbollah ha indicato pubblicamente che avrebbe fermato i suoi attacchi contro Israele dal Libano quando l'offensiva israeliana nella Striscia di Gaza si fermasse, ma che era anche pronto a continuare a combattere se Israele avesse proseguito in ostilità.

MIKATI: TREGUA NELLA STRISCIA DI GAZA POSSIBILE QUESTA SETTIMANA

Il primo ministro libanese ad interim, Najib Mikati, ha detto a Reuters giovedì che una sospensione dei combattimenti nella Striscia di Gaza già questa settimana avrebbe scatenato colloqui indiretti per porre fine alle ostilità lungo il confine meridionale del Libano con Israele.

BOU SAAB: "IDEE SERIE DI HOCHSTEIN PER UNA SOLUZIONE SOSTENIBILE"

Bou Saab ha detto che Hochstein aveva "idee serie che potrebbero fornire l'inizio di una soluzione sostenibile, stabilità e allontanare lo spettro di una guerra che non sarebbe nell'interesse di nessuno".

HOCHSTEIN HA UN RUOLO DI MEDIAZIONE

Hochstein, che ha visitato Beirut a gennaio, ha in precedenza mediato un raro accordo diplomatico tra Libano e Israele nel 2022 per delimitare il loro confine marittimo.

HEZBOLLAH DESIGNATO COME GRUPPO TERRORISTICO

Designato come gruppo terroristico dagli Stati Uniti, Hezbollah non è stato direttamente coinvolto nei suoi sforzi diplomatici. Le sue idee sono state invece trasmesse tramite mediatori libanesi. Il gruppo esercita una significativa influenza sullo stato libanese.

Read more