🧮CRYPTOMAP 🧮STOCKMAP 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
× 📱 DOWNLOAD APP OUR SERVICE

⚫️>I MERCATI ASIATICI IN CALO</h2>

⚫️>I MERCATI ASIATICI IN CALO</h2>

Giorno: 05 marzo 2024 | Ora: 05:34 I mercati azionari asiatici sono in gran parte in ribasso martedì, seguendo le indicazioni negative di Wall Street durante la notte, mentre i trader si mantengono in gran parte in attesa in vista della testimonianza del presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, davanti al Comitato per i servizi finanziari della Camera dei rappresentanti nel corso della giornata e del Comitato per le banche del Senato giovedì per avere indizi sulle prospettive dei tassi di interesse. I mercati asiatici hanno chiuso misti lunedì. Il rapporto sull'occupazione altamente atteso degli Stati Uniti per febbraio potrebbe anche influenzare le prospettive dei tassi di interesse.

I mercati azionari asiatici sono in gran parte in calo martedì.

I mercati azionari asiatici sono in gran parte in calo martedì, in seguito alle indicazioni generalmente negative di Wall Street durante la notte, poiché gli operatori rimangono in gran parte in attesa prima delle testimonianze del presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, davanti al Comitato per i servizi finanziari della Camera dei rappresentanti più tardi nella giornata e al Comitato bancario del Senato giovedì per avere indizi sull'outlook dei tassi di interesse. I mercati asiatici hanno chiuso in modo misto lunedì.

I dati sull'occupazione degli Stati Uniti potrebbero influenzare l'outlook sui tassi di interesse.

I dati sull'occupazione degli Stati Uniti molto attesi per febbraio potrebbero influenzare l'outlook sui tassi di interesse.

La borsa australiana è leggermente in calo.

Estendendo le lievi perdite della sessione precedente, la borsa australiana è leggermente in calo in una lettura altalenante martedì, in seguito alle indicazioni generalmente negative di Wall Street durante la notte. L'indice di riferimento S&P/ASX 200 è sceso dai massimi storici per restare sopra il livello di 7.700, con le perdite nel settore tecnologico quasi compensate dai guadagni nel settore minerario.

Le azioni delle miniere sono in aumento.

Le azioni delle miniere sono in aumento, con Fortescue Metals e Rio Tinto che guadagnano più del 2% ciascuna, mentre BHP Group ne guadagna più dell'1%. Mineral Resources è in calo quasi del 2%.

Le azioni petrolifere sono miste.

Le azioni petrolifere sono miste, con Origin Energy in rialzo quasi dell'1%, Beach Energy in calo quasi dell'1% e Woodside Energy in calo dello 0,4%. Santos è stabile.

Le azioni tech sono in calo.

Le azioni tech sono in calo, con WiseTech Global in calo quasi dell'1%, Zip in calo più del 2%, Block (proprietaria di Afterpay) in calo quasi del 3% e Xero in calo più del 1%, mentre Appen guadagna quasi il 3%.

Le azioni delle miniere d'oro sono in calo.

Le azioni delle miniere d'oro sono in calo, con Evolution Mining in forte rialzo di oltre il 5%, Newmont in aumento di quasi il 5%, Northern Star Resources in rialzo di quasi il 4%, Resolute Mining in salita di oltre il 4% e Gold Road Resources in aumento di quasi il 3%.

Le banche australiane sono invariate o in calo leggermente.

Le quattro principali banche australiane sono invariate o in calo leggermente, con Commonwealth Bank e ANZ Banking in calo dello 0,1% ciascuna, mentre Westpac è in rialzo dello 0,1%. National Australia Bank è stabile.

Le azioni di Healius sono in forte rialzo.

Le azioni di Healius sono in forte rialzo di quasi il 15% dopo l'annuncio del gruppo di patologia in difficoltà che Paul Anderson assumerà il ruolo di amministratore delegato, in seguito alle dimissioni di Maxine Jaquet.