🔥BREAK 🍊BITCOIN ⭕️ALTS 📊MACRO 🧮%MAP
PREMIUM REPORT (5%OFF)

⚫️I PUNTI SALIENTI DELLA SETTIMANA DEL 5 AL 9 FEBBRAIO

⚫️I PUNTI SALIENTI DELLA SETTIMANA DEL 5 AL 9 FEBBRAIO

Giorno: 12 febbraio 2024 | Ora: 18:33 Durante la settimana dal 5 al 9 febbraio, il dollaro statunitense è rimasto saldo grazie ad una narrazione della Fed che ha cercato di ridurre le aspettative di taglio dei tassi. L'indice del dollaro è aumentato dello 0,18% rispetto alla settimana precedente, ma non è riuscito a salire rispetto al dollaro australiano. Dati positivi sull'economia statunitense e il rialzo dei rendimenti obbligazionari hanno sostenuto il dollaro, mentre l'euro e la sterlina hanno mostrato debolezza a causa di dati economici negativi. Nel frattempo, il dollaro australiano è aumentato, mentre lo yen giapponese è rimasto debole.

I punti salienti della settimana del 5 al 9 febbraio

- Il dollaro USA ha guadagnato terreno rispetto all'euro, alla sterlina britannica e allo yen giapponese, ma non è riuscito a salire contro il dollaro australiano.

- L'indice del dollaro è aumentato dello 0,18% durante la settimana, chiudendo a 104,11 rispetto ai 103,92 della settimana precedente.

- I dati economici rafforzano l'economia statunitense e mettono in dubbio la possibilità di tagli ai tassi di interesse da parte della Fed.

- I dati sul mercato del lavoro statunitense sono risultati positivi, con una diminuzione delle richieste di sussidi di disoccupazione.

- L'aumento dei rendimenti dei titoli di stato statunitensi e i commenti del presidente della Fed, Jerome Powell, hanno sostenuto il dollaro.

- L'euro è stato penalizzato dalla debolezza dell'economia della zona euro e da dati negativi sulle esportazioni tedesche, l'attività dei servizi e l'inflazione al consumo.

- La sterlina britannica è stata influenzata da dati misti e da commenti del capo economista della Banca d'Inghilterra che hanno sollevato dubbi sul futuro dei tassi di interesse.

- Il dollaro australiano è aumentato leggermente rispetto al dollaro USA a seguito della decisione della Reserve Bank of Australia di mantenere i tassi di interesse invariati.

- Lo yen giapponese si è indebolito a seguito di commenti dovish di un funzionario della Banca del Giappone, che ha escluso una stretta monetaria aggressiva.

- I dati economici, l'inflazione e il PIL del Regno Unito saranno determinanti per il futuro della sterlina.

- L'inflazione in Cina e il PIL del Giappone influenzeranno il dollaro australiano e lo yen giapponese.