🖲️SUPERCHART 👨‍🚀M.S.Z🪐 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
×

🔵IL DOLLARO IN PICCHIATA, YEN ALZA TESTA

🔵IL DOLLARO IN PICCHIATA, YEN ALZA TESTA

Giorno: 2024-04-03 | Ora: 21:20 L'indice del dollaro è sceso mercoledì, offrendo sollievo allo yen, mentre la minaccia di un intervento valutario da parte di Tokyo ha limitato ulteriori cali nella valuta giapponese. Gli ufficiali della Federal Reserve, inclusa il presidente Jerome Powell, hanno sottolineato la necessità di ulteriori discussioni e dati prima di tagliare i tassi di interesse, una mossa che i mercati finanziari si aspettano avvenga a giugno. Nel frattempo, il dollaro si è mantenuto a livelli alti non visti da novembre grazie ai dati economici positivi degli Stati Uniti. Lo yen è sotto pressione da anni a causa dell'aumento dei tassi di interesse negli Stati Uniti e dei tassi vicini allo zero in Giappone.

IL DOLLARO È SCESO MENTRE IL MINACCIA L'INTERVENTO VALUTARIO GIAPPONESE

  • L'indice del dollaro è sceso mercoledì, offrendo sollievo allo yen in quanto la crescente minaccia di intervento valutario da parte di Tokyo ha limitato ulteriori cali nella valuta giapponese.
  • L'indice del dollaro DXY è stato l'ultimo a scendere dello 0,496% a 104,25, avendo continuato a scendere durante la giornata mentre lo yen si stabilizzava.

LA FED SI PREPARA A DEBATTERE E A VALUTARE I DATI PRIMA DI TAGLIARE I TASSI DI INTERESSE

  • Gli ufficiali della Federal Reserve, tra cui il presidente Jerome Powell, hanno sottolineato nella giornata di mercoledì la necessità di ulteriori dibattiti e dati prima di tagliare i tassi di interesse, una mossa che i mercati finanziari si aspettano avvenga a giugno.

IL DOLLARO RIMANE FORTE A CAUSA DEI DATI ECONOMICI STATUNITENSI

  • Il dollaro questa settimana ha oscillato intorno ai massimi non visti da novembre, grazie a un'altro serie di dati economici statunitensi resistenti.
  • La produzione sta crescendo per la prima volta in un anno e mezzo e a marzo, i nuovi ordini di merci prodotte negli Stati Uniti si sono ripresi più del previsto, mentre il mercato del lavoro è rimasto resistente.

LO YEN GIAPPONESE MINACCIATO DALLA MINACCIA DI INTERVENTO VALUTARIO

  • Lo yen giapponese USDJPY valeva l'ultima volta 151,665 dollari, poco ripreso dal crollo della scorsa settimana ai minimi di 34 anni di 151,975 dollari, in quanto il cambiamento storico della politica della Bank of Japan ha solo sottolineato il suo stato di deviazione.
  • "Penso che ci sia un forte livello di difesa delle opzioni in corso con strike fissati a quel livello di 152. I partecipanti al mercato hanno un incentivo ad agire contro qualsiasi movimento attraverso quel livello", ha detto Schamotta.

IL YUAN CINESE LITIGA CON UN DOLLARO STATUNITENSE RINFORZATO

  • Il renminbi cinese, che è stato scosso da un dollaro statunitense rafforzato, è stato l'ultimo a valere 7,2320 dollari nel mercato interno USDCNY, languendo vicino ai minimi di 4-1/2 mesi raggiunti martedì, nonostante i dati di produzione cinesi più forti e il rilascio del settore dei servizi di mercoledì.
  • Il suo omologo offshore USDCNH è rimasto stabile a 7,2481 dollari per dollaro.
u-s-dollar-index.svg
JP.svg
US.svg
US.svg
EU.svg
US.svg
GB.svg
US.svg
CN.svg
US.svg
CN.svg
US.svg

Source: Yahoo, Bloomberg , Reuters, Trading Economics,