🖲️SUPERCHART 👨‍🚀M.S.Z🪐 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
×

⚫️IL DOLLARO SI DEPREZZA ANCORA

⚫️IL DOLLARO SI DEPREZZA ANCORA

Giorno: 4 aprile 2024 | Ora: 14:16 Il dollaro continuato a perdere valore, con un calo dell'indice del dollaro a 104, a causa delle aspettative che la Fed allenterà la politica monetaria quest'anno. I dati sulle richieste di sussidi di disoccupazione e i tagli di posti di lavoro hanno evidenziato una debolezza del mercato del lavoro. Anche i dati del PMI dei servizi hanno mostrato un rallentamento del settore. Il presidente Powell ha affermato che i dati sull'inflazione non hanno cambiato significativamente la situazione complessiva, ma che potrebbe essere opportuno iniziare a ridurre il tasso di interesse quest'anno. Tuttavia, i responsabili della politica monetaria hanno bisogno di maggiori certezze che l'inflazione si stia riducendo in modo sostenibile verso il 2%. Le probabilità di un taglio dei tassi a giugno si attestano attorno al 62%. Il dollaro ha registrato le maggiori perdite rispetto all'australiano, al dollaro neozelandese e all'euro.

IL DOLLARO SI DEPREZZA ULTERIORMENTE

  • L'indice del dollaro è sceso ulteriormente a 104 giovedì, segnando la terza sessione consecutiva di perdite, poiché gli operatori continuano a scommettere che la Fed allenterà la politica monetaria quest'anno.

AUMENTO DEI RECLAMI DI DISOCCUPAZIONE E TAGLI DI PERSONALE

  • I reclami iniziali per la disoccupazione sono aumentati più del previsto, raggiungendo un massimo di due mesi la scorsa settimana, mentre i tagli di personale sono stati i più alti degli ultimi 14 mesi a marzo.

RALENTAMENTO DEL SETTORE DEI SERVIZI E RIDUZIONE DELLE PRESSIONI DEI PREZZI

  • Inoltre, il PMI dei servizi ISM pubblicato all'inizio della settimana ha mostrato un rallentamento del settore dei servizi e una riduzione delle pressioni dei prezzi.

IL RAPPORTO SULL'OCCUPAZIONE FORNIRÀ UNA VISIONE DELLA FORZA DEL MERCATO DEL LAVORO

  • Intanto, il presidente Powell ha ribadito ieri all'Università di Stanford che le cifre sull'inflazione non hanno cambiato in modo significativo il quadro generale e che probabilmente sarà opportuno iniziare a ridurre il tasso di interesse in qualche momento di quest'anno.

LA FED HA BISOGNO DI MAGGIORE CONFERMA CHE L'INFLAZIONE SI STIA RIDUCENDO

  • Tuttavia, i responsabili politici hanno bisogno di maggior fiducia che l'inflazione si stia riducendo in modo sostenibile verso il 2%.

PROBABILITÀ DI UN TAGLIO DEI TASSI DI INTERESSE A GIUGNO

  • Le probabilità di un taglio dei tassi a giugno si attestano attualmente intorno al 62%.

IL DOLLARO PERDE DI PIÙ CONTRO L'AUD, IL DOLLARO NEOZELANDESE E L'EURO

  • Il dollaro ha perso di più contro il dollaro australiano, il dollaro neozelandese e l'euro.

Read more