🖲️SUPERCHART 👨‍🚀M.S.Z🪐 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
🇮🇹 ITA 🇬🇧 ENG
×

IL MERCATO AZIONARIO DI TAIWAN REAGISCE POSITIVAMENTE

IL MERCATO AZIONARIO DI TAIWAN REAGISCE POSITIVAMENTE

Giorno: 12 gennaio 2024 | Ora: 02:16 Il mercato azionario di Taiwan ha interrotto giovedì la sua caduta di due giorni, durante la quale aveva perso oltre 100 punti o lo 0,6%. Ora il Taiwan Stock Exchange si trova appena al di sotto dei 17.550 punti e potrebbe vedere un sostegno moderato anche venerdì. Le previsioni globali per i mercati asiatici sono miste e piatte o in ribasso a seguito dei dati sull'inflazione negli Stati Uniti. I mercati europei erano in ribasso e le borse statunitensi erano miste e poco cambiate, mentre i mercati asiatici sembrano essere nel mezzo. Il TSE è migliorato modestamente giovedì grazie ai guadagni delle azioni tecnologiche, alla debolezza delle azioni del settore plastico e a una situazione incerta delle azioni finanziarie. Per la giornata, l'indice è salito di 79,72 punti o dello 0,46% per chiudere a 17.545,32 dopo aver oscillato tra 17.476,87 e 17.574,92. Tra le attività, Cathay Financial è sceso dello 0,22%, mentre Mega Financial è sceso dello 0,38%, CTBC Financial è salito dell'1,07%, First Financial ha guadagnato lo 0,56%, Fubon Financial è sceso dello 0,16%, Taiwan Semiconductor Manufacturing Company ha aggiunto lo 0,34%, Hon Hai Precision ha guadagnato lo 0,50%, Largan Precision ha guadagnato lo 0,99%, Catcher Technology è salito dello 0,51%, MediaTek ha perso lo 0,43%, Delta Electronics è migliorato dello 0,69%, Formosa Plastics ha ceduto l'1,43%, Nan Ya Plastics è sceso dell'1,55%, Asia Cement è salito dello 0,25%, China Steel è sceso dello 0,19% e United Microelectronics Corporation, Novatek Microelectronics, E Sun Financial e Taiwan Cement sono rimasti invariati. Il trend di Wall Street offre poca chiarezza, poiché i principali indici hanno aperto leggermente in rialzo giovedì, ma sono rapidamente scesi in profondo rosso prima di rimbalzare per chiudere misti e stabili. Il Dow Jones è salito di 15,29 punti o dello 0,04% a 37.711,02, mentre il NASDAQ è salito di 0,54 punti o dello 0,00% a 14.970,18 e l'S&P 500 è sceso di 3,21 punti o dello 0,07% a 4.780,24. Il ribasso iniziale di Wall Street è avvenuto mentre i trader elaboravano il tanto atteso rapporto del Dipartimento del Lavoro sull'inflazione dei prezzi al consumo a dicembre, che ha mostrato un aumento leggermente superiore alle aspettative. Un certo numero di economisti ha affermato che i dati rendono meno probabile che la Federal Reserve riduca i tassi di interesse a marzo, con molte previsioni che indicano che la banca centrale attenda fino alla riunione di maggio. Il tentativo di ripresa di Wall Street a fine giornata è avvenuto anche mentre i rendimenti dei titoli di stato hanno registrato un notevole calo dopo aver mostrato una mancanza di direzione per gran parte della giornata. I futures del petrolio hanno chiuso in rialzo giovedì, poiché i prezzi si sono ripresi a seguito delle probabili interruzioni nel commercio e nelle forniture dopo che l'Iran ha sequestrato una petroliera con greggio iracheno destinato alla Turchia. I futures del petrolio greggio West Texas Intermediate per febbraio sono terminati in rialzo di $0,65 a $72,02 al barile.

Read more