🖲️SUPERCHART 🧮CRYPTOMAP 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
🇮🇹 ITA 🇬🇧 ENG
×

IL PREZZO DEL BITCOIN POTREBBE SUBIRE ULTERIORE PRESSIONE AL RIBASSO: JPMORGAN AVVERTE

IL PREZZO DEL BITCOIN POTREBBE SUBIRE ULTERIORE PRESSIONE AL RIBASSO: JPMORGAN AVVERTE

Giorno: 18 gennaio 2024 | Ora: 21:00 IL PREZZO DEL BITCOIN POTREBBE SUBIRE ULTERIORE PRESSIONE AL RIBASSO JPMorgan ha avvertito che il prezzo del Bitcoin potrebbe subire ulteriore pressione al ribasso nelle prossime settimane se gli investitori del Grayscale Bitcoin Trust (GBTC) continueranno a incassare i profitti. GBTC è stato convertito in un ETF Bitcoin Spot la scorsa settimana e ha già registrato deflussi di oltre 1,5 miliardi di dollari. La scorsa settimana, JPMorgan aveva previsto un deflusso di fino a 3 miliardi di dollari da GBTC a causa della possibilità che gli investitori speculativi incassassero i profitti. Gli analisti di JPMorgan guidati da Nikolaos Panigirtzoglou hanno dichiarato oggi in una nota: > "Se la precedente stima di 3 miliardi di dollari si rivelerà corretta e 1,5 miliardi di dollari sono già usciti, potrebbero esserci altri 1,5 miliardi di dollari che usciranno dal settore del Bitcoin attraverso l'incassamento dei profitti in GBTC, il che potrebbe mettere ulteriore pressione sui prezzi del Bitcoin nelle prossime settimane". Gli analisti hanno osservato che gli investitori di GBTC, che si sono posizionati per una possibile conversione ETF acquistando azioni del fondo GBTC a uno sconto significativo rispetto al valore patrimoniale netto nell'ultimo anno, "sono usciti completamente dal settore del Bitcoin anziché passare a ETF Bitcoin Spot più economici, realizzando profitti completi dopo la conversione in ETF". Affermando che i deflussi da GBTC mettono anche pressione sul fondo per ridurre le sue commissioni, gli analisti hanno ribadito che l'attuale commissione del 1,5% è "troppo alta" rispetto ad altri ETF Bitcoin Spot. Gli analisti hanno osservato che GBTC rappresenta "un rischio di ulteriori deflussi" per alcuni investitori istituzionali, anche se le commissioni non sono l'unico motivo da considerare quando si decide se passare a ETF Bitcoin Spot più economici. "Liquidità e profondità di mercato sono anche importanti, ma c'è un rischio per GBTC anche su questo fronte se gli altri ETF Bitcoin Spot riescono a raggiungere il livello critico in termini di dimensioni e liquidità", hanno detto gli analisti, aggiungendo che altri 5-10 miliardi di dollari potrebbero fuoriuscire da GBTC se perdesse il suo vantaggio di liquidità. GLI ANALISTI DI JPMORGAN SCETTICI SULL'APPROVAZIONE DI UN ETF SU ETHEREUM Gli analisti di JPMorgan hanno dichiarato di essere "simpatizzanti" rispetto agli argomenti che indicano il potenziale di approvazione di Ethereum, ma sono scettici che la SEC classifichi Ethereum come merce già nel mese di maggio. "Con il passaggio di Ethereum da proof-of-work a proof-of-stake e l'impatto negativo di questa transizione sulla decentralizzazione di Ethereum, Ethereum sta diventando più simile ad altre criptovalute diverse da Bitcoin, che la SEC considera titoli", hanno detto gli analisti. Inoltre, le cause in corso promosse dalla SEC contro gli scambi di criptovalute che forniscono servizi di staking per blockchain proof-of-stake, tra cui Ethereum, rendono l'approvazione di un ETF su Ethereum più difficile "almeno fino a quando queste cause non saranno risolte", secondo gli analisti.

bitcoin-btc-grafik.jpg

Read more