🖲️SUPERCHART 👨‍🚀M.S.Z🪐 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
🇮🇹 ITA 🇬🇧 ENG
×

IL PRIMO GIORNO DEGLI ETF BITCOIN: VOLUMI DI SCAMBIO RECORD E PREOCCUPAZIONI

Giorno: 12 gennaio 2024 | Ora: 09:47 Il primo giorno di negoziazione degli ETF Bitcoin ha visto un forte inizio, con un volume di scambi di 4,6 miliardi di dollari, di cui quasi la metà proveniente da GBTC. Tuttavia, dietro il volume di trading elevato di GBTC, oltre alle vendite e agli uscite di fondi che si pensa siano in corso, ci sono anche preoccupazioni sulle potenziali pressioni di vendita che potrebbero derivare dalla trasformazione in un ETF a contanti. GBTC ha contribuito con un volume di scambi di 2,09 miliardi di dollari, superando di gran lunga istituzioni finanziarie tradizionali come BlackRock, Fidelity e ARK. Secondo l'analista ETF di Bloomberg, James Seyffart, una grande parte di questi volumi di trading è costituita da vendite di GBTC e temporanei acquisti di altri ETF. È importante notare che il volume di scambi non rappresenta necessariamente i flussi di denaro degli investitori. In base al modo in cui vengono regolati i fondi, non sarà noto il netto dei flussi di denaro in entrata o in uscita fino a venerdì. Tuttavia, GBTC ha una commissione di gestione del 1,5%, la più alta fino ad oggi divulgata, che sembra costituire una sfida per gli altri concorrenti. Tuttavia, un ETF con commissioni basse non è necessariamente il fattore predominante nella scelta degli investitori. GBTC, che ha il vantaggio del primo ingresso sul mercato e viene apprezzato dagli investitori istituzionali per la conformità e per le opportunità di arbitraggio, è diventato il più grande ETF Bitcoin, con un patrimonio gestito che ora ammonta a circa 46 miliardi di dollari. Considerando la liquidità del prodotto, GBTC potrebbe ancora essere una delle scelte preferite degli investitori, come ad esempio l'SPDR Gold Trust, il più grande ETF oro al mondo, che non ha ottenuto quote di mercato solo grazie alle commissioni più basse. Inoltre, con la conversione di GBTC a un ETF a contanti, il "rilascio" di oltre 620.000 Bitcoin detenuti da Grayscale potrebbe mettere sotto pressione il mercato con una grande quantità di vendite, specialmente dopo l'esordio del primo ETF Bitcoin a contanti, che ha portato a un breve aumento dei prezzi del Bitcoin seguito da un rapido calo. GBTC, come un fondo fiduciario simile a un ETF, è apprezzato dagli investitori istituzionali per la conformità e per le opportunità di arbitraggio, e poiché la struttura di prodotti come GBTC era precedentemente a senso unico, cioè gli investitori non potevano riscattare le criptovalute come il Bitcoin che avevano originariamente depositato. Secondo i dati di Non-Fungible Token (NFT), al 12 gennaio, Grayscale detiene 624.800 Bitcoin, che rappresenta il 3,18% del Bitcoin in circolazione, con un costo medio di possesso di circa 12.800 dollari. Calcolando in base al prezzo corrente del Bitcoin, i detentori hanno già ottenuto guadagni di diverse volte, quindi è possibile che alcuni investitori scelgano di incassare subito i loro profitti. Allo stesso tempo, con la conversione di GBTC in un ETF a contanti, GBTC non sarà più soggetto a forti sconti o premi, il che potrebbe spingere molti detentori non redditizi a cercare di liquidare le loro posizioni. Secondo i dati di Ycharts, al 10 gennaio, lo sconto di GBTC rispetto al valore patrimoniale netto (NAV) si è ridotto al -1,9%. Inoltre, i dati storici mostrano che dal febbraio 2021 il prezzo di negoziazione di GBTC è sempre stato inferiore al prezzo del Bitcoin detenuto e ha raggiunto un minimo storico di quasi il 50% a dicembre 2022. Nonostante la Bitcoin affronti una certa pressione di vendita, l

Nancy,PANews
Nancy,PANews