🧮CRYPTOMAP 🧮STOCKMAP 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
× 📱 DOWNLOAD APP OUR SERVICE

🔵IL YEN GIAPPONESE SI DISTINGUE

🔵IL YEN GIAPPONESE SI DISTINGUE

Giorno: 01 | Ora: 09:59 Il yen giapponese è l'unica valuta significativamente in movimento oggi, ma sta tornando al suo range degli ultimi due settimane. Le altre valute principali sono ancora poco interessanti. Le valute delle materie prime sono state interessanti questa settimana, ma oggi non mostrano segni di vita. Il dollaro canadese si mantiene vicino ai massimi dell'anno, mentre l'australiano lutta per superare i 0.6500. Il dollaro neozelandese è sceso dopo la riunione della RBNZ e sta testando le medie mobili a 100 e 200 giorni. Un break al di sotto di questa regione tecnica aprirà la strada a un retest dei minimi recenti vicino a 0.6050.

IL YEN GIAPPONESE È L'UNICO A MUOVERSI

Il yen giapponese rimane l'unico a muoversi decentemente oggi. E anche in questo caso, USD/JPY sta solo tornando nella sua fascia degli ultimi due settimane come si può vedere qui. Il resto del blocco delle principali valute manca ancora una volta di molta voglia mentre iniziamo in Europa.

I DOLLARI SONO STRETTAMENTE LEGATI

Le coppie di dollari restano strettamente legate nella maggior parte dei casi, con lievi cambiamenti complessivi. EUR/USD si mantiene a +0,1% a 1,0816 in una fascia inferiore a 20 pips. Le medie mobili a 100 e 200 giorni a 1,0825-28 saranno i livelli tecnici chiave da tenere d'occhio alla chiusura giornaliera, con grandi scadenze di opzioni a 1,0800 e 1,0865 nella giornata.

LE VALUTE DELLE MATERIE PRIME NON MOSTRANO MOLTO SEGNI DI VITA

Le valute delle materie prime sono almeno quelle che hanno mantenuto le cose interessanti questa settimana. Tuttavia, non stanno mostrando molti segni di vita finora oggi.

USD/CAD SI MANTIENE A LIVELLI ALTI

USD/CAD si mantiene intorno ai suoi livelli più alti dell'anno appena al di sotto di 1,3600 per ora, sperando di mantenere una rottura sopra il suo massimo del 13 febbraio di 1,3586. Nel frattempo, AUD/USD è in calo nella settimana ma fatica a liberarsi del livello di 0,6500 per ora.

NZD/USD È IN CALO DOPO LA RIUNIONE DELLA RBNZ

NZD/USD è sceso dopo la riunione della politica monetaria della RBNZ ed è ora in competizione con le medie mobili a 100 e 200 giorni a 0,6073-87. Quindi, almeno questo rende le cose un po' interessanti durante la settimana. Una rottura al di sotto della regione tecnica chiave sopra predisporrà ancora una volta un retest dei minimi recenti vicino a 0,6050.

FX%2001-03_id_d906e3dc-7bbd-47b7-8919-50af5934da56_size975.jpg

Source: Yahoo, Bloomberg , Reuters, Trading Economics,

Read more