🖲️SUPERCHART 👨‍🚀M.S.Z🪐 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
🇮🇹 ITA 🇬🇧 ENG
×

IMprenditore statunitense arrestato per esportazione illegale di tecnologia sensibile alla Russia

IMprenditore statunitense arrestato per esportazione illegale di tecnologia sensibile alla Russia

Giorno: 19 gennaio 2024 | Ora: 15:13

ARRESTATO IMPRENDITORE STATUNITENSE PER ILLEGALE ESportazione DI TECNOLOGIA SENSIBILE ALLA RUSSIA

Un imprenditore statunitense è stato arrestato per aver gestito per anni un piano di esportazione illegale di semiconduttori e tecnologia sensibile verso la Russia per l'uso delle sue forze militari e dei servizi di intelligence. Ilya Kahn, 66 anni, che possiede anche la cittadinanza israeliana e russa, è stato arrestato a Los Angeles, ha dichiarato il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti in un comunicato. Si afferma che abbia utilizzato una rete di aziende in Cina e in altri paesi per trasferire centinaia di migliaia di semiconduttori a importanti sviluppatori russi di microchip e dispositivi, Elvees.

PROPRIETARIO DI DUE AZIENDE COINVOLTE NELLA SCHEMA DI ESportazione ILLEGALE

Secondo i documenti giudiziari, Kahn è il proprietario di due aziende: la Senesys Incorporated con sede in California e la Sensor Design Association con sede a Brooklyn. Si afferma che queste aziende erano coinvolte nello "sviluppo di software di sicurezza" e nella prova di wafer di silicio per avionica militare e utenti spaziali, attraverso le quali stava esportando elettronica sensibile e sofisticata dagli Stati Uniti senza ottenere le licenze appropriate.

ESPORTAZIONE DI ELETTRONICA SENSIBILE SENZA LICENZE APPROPRIATE

Nel 2019, Kahn ha esportato più microcontrollori di origine statunitense e nel 2022 ha esportato controller di interfaccia di rete di origine statunitense e un trasmettitore di radiofrequenza a Elvees tramite una società di spedizioni con sede a Hong Kong. Questi articoli richiedevano una licenza di esportazione dal Dipartimento del Commercio, in quanto erano estremamente sensibili per motivi di sicurezza nazionale e antiterrorismo. Kahn ha anche organizzato affinché Elvees continuasse a ricevere semiconduttori prodotti a Taiwan in seguito all'invasione dell'Ucraina da parte della Russia.

RISCHIO DI 20 ANNI DI PRIGIONE

Se condannato, Kahn affronterà una pena massima di 20 anni di prigione per il complotto per violare l'Export Control Reform Act. L'FBI e l'Ufficio di campo di BIS del Dipartimento del Commercio di New York stanno investigando il caso con l'assistenza dell'Ufficio del Procuratore degli Stati Uniti per il Distretto Centrale della California.