🖲️SUPERCHART 👨‍🚀M.S.Z🪐 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
×

🔵INDUSTRIA SEMICONDUTTORI TAIWAN DOPO TERREMOTO.

🔵INDUSTRIA SEMICONDUTTORI TAIWAN DOPO TERREMOTO.

Giorno: 04 | Ora : 03:37 L'industria dei semiconduttori di Taiwan ha ripreso le operazioni dopo il terremoto più grave degli ultimi 25 anni. A causa del sisma di magnitudo 7,4, nove persone sono morte, oltre 1.000 sono rimaste ferite e circa 100 persone sono rimaste intrappolate. Nonostante ciò, il danno alle infrastrutture sembra essere limitato grazie agli avanzamenti tecnologici e alle norme antisismiche introdotte dopo un terremoto nel 1999 che causò oltre 2.400 morti. Le principali aziende del settore, come Taiwan Semiconductor Manufacturing Co. e United Microelectronics Corp., hanno riavviato le operazioni e assicurato che non ci siano danni alle apparecchiature critiche per la produzione di chip. L'industria dei semiconduttori di Taiwan è fondamentale per l'economia globale, poiché produce l'80-90% dei chip di fascia alta utilizzati in tecnologie come l'intelligenza artificiale e gli smartphone.

INDUSTRIA DEI SEMICONDUTTORI DI TAIWAN RIPRENDE L'ATTIVITÀ DOPO IL TERREMOTO

  • La Taiwan Semiconductor Manufacturing Co., il principale produttore di chip avanzati per Apple e Nvidia, ha annunciato che riprenderà la produzione meno di 24 ore dopo l'evacuazione del personale e l'interruzione delle operazioni. L'azienda ha dichiarato che non ci sono danni ai suoi macchinari più critici per la produzione di chip.
  • Grazie agli avanzamenti tecnologici, i danni e le vittime causati dal terremoto di magnitudo 7.4 sembrano essere relativamente bassi. Il governo taiwanese ha rivisto i regolamenti edilizi e altre normative dopo un terremoto nel 1999 che causò la morte di oltre 2.400 persone.
  • Al momento non si conoscono ancora le dimensioni esatte dei danni causati dall'ultimo terremoto, ma finora sono state riportate nove vittime e oltre 1.000 feriti. Circa 100 persone sono rimaste intrappolate, tra cui più di 60 minatori.
  • Taiwan svolge un ruolo di rilievo nell'economia globale perché le sue aziende producono i semiconduttori alla base di tecnologie come l'intelligenza artificiale, gli smartphone e i veicoli elettrici. Grazie a TSMC, i produttori nazionali realizzano circa l'80% - 90% dei chip di alta gamma.
  • Il maggior produttore di chip di Taiwan ha affermato che il 70% - 80% delle macchine è stato riavviato entro 10 ore dal terremoto. Le macchine più costose sono quelle ad emissione ultravioletta estrema di ASML Holding NV, utilizzate per la produzione dei processori degli ultimi iPhone e dei chip Nvidia per l'addestramento di modelli di intelligenza artificiale come ChatGPT.
  • La United Microelectronics Corp., un'altra importante azienda taiwanese produttrice di chip, ha dichiarato che riprenderà le normali operazioni e le spedizioni e che il terremoto non ha avuto un impatto significativo sulle operazioni. UMC aveva interrotto alcune macchine e evacuato alcune strutture presso le sue sedi di Hsinchu e Tainan.
  • Alcune aziende tecnologiche dell'isola stanno ancora valutando i danni causati dal terremoto, che ha raso al suolo decine di edifici nella parte orientale dell'isola. Gli analisti di Barclays avevano avvertito che qualsiasi interruzione della produzione potrebbe mettere a rischio i processi produttivi che richiedono settimane di funzionamento ininterrotto in un ambiente sotto vuoto.
  • Tuttavia, le valutazioni dei danni sono diventate rapidamente più ottimistiche. Gli analisti di Citigroup hanno affermato che l'impatto sulle operazioni di TSMC dovrebbe essere "gestibile" e gli analisti di Jefferies Financial Group hanno affermato che il rischio è "limitato".
  • Il professore Wu Yih-min dell'Università Nazionale di Taiwan ha dichiarato che l'agenzia per la riduzione dei disastri del Centro Nazionale per la Scienza e la Tecnologia ha sviluppato un sistema di risposta ai disastri più sofisticato negli ultimi tre-cinque anni. Questo è stato fondamentale a causa della vulnerabilità dell'isola all'attività sismica. "Taiwan continua a sviluppare queste tecnologie e abbiamo vantaggi", ha detto Wu, aggiungendo che sarebbe più difficile per le regioni senza un'industria tecnologica solida.
a454cd61fa3982c01b1bee04d169da66

Source: Yahoo, Bloomberg , Reuters, Trading Economics,