🧮CRYPTOMAP 🧮STOCKMAP 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
× 📱 DOWNLOAD APP OUR SERVICE

🟠INVESTIMENTI CRIPTOVALUTE: RISCHI E REGOLAMENTI

🟠INVESTIMENTI CRIPTOVALUTE: RISCHI E REGOLAMENTI

Giorno: 04 marzo | Ora : 14:41 I media di Stato cinesi mettono in guardia gli investitori dal mettere soldi nelle criptovalute a causa del rally di Bitcoin. Un giornale di proprietà statale ha avvertito dei rischi associati a Bitcoin e ai prodotti legati alle criptovalute. Un avvocato di Pechino ha sottolineato che gli ETF di Bitcoin possono essere venduti solo agli investitori stranieri e i cittadini cinesi non possono acquistare direttamente prodotti finanziari correlati. Un ricercatore ha citato altri problemi nel mercato delle criptovalute, come l'incertezza macroeconomica e la mancanza di politiche regolamentari chiare. Il governo cinese ha vietato diverse attività legate alle criptovalute, ma non ha vietato il possesso di Bitcoin o Ethereum.

I RISCHI DEGLI INVESTIMENTI IN CRIPTOVALUTE

I media di stato cinesi stanno mettendo in guardia gli investitori dal mettere soldi nelle criptovalute durante il rally di Bitcoin. L'Economic Daily, giornale di proprietà statale, ha sottolineato domenica che gli investitori dovrebbero rimanere cauti sui rischi associati a Bitcoin e ai prodotti il cui valore è legato alle criptovalute. Il giornale ha citato l'avvocato di Pechino XIAO SA, il quale ha sottolineato l'approvazione recente degli ETF Bitcoin spot negli Stati Uniti. L'approvazione ha abbassato la barriera di ingresso per gli investitori stranieri e aumentato l'attività di trading sul mercato, ha detto.

LE LIMITAZIONI PER GLI INVESTITORI CINESI

XIAO SA ha anche sottolineato che gli intermediari stranieri degli ETF Bitcoin non possono vendere prodotti finanziari correlati ai cittadini cinesi. Inoltre, ai residenti della Cina continentale è vietato acquistare direttamente prodotti finanziari pertinenti utilizzando strumenti. L'articolo ha anche citato ZHAO WEI, un ricercatore senior presso OKX, che ha evidenziato altri problemi nel mercato delle criptovalute. Questi includono l'aumento dell'incertezza macroeconomica, la presenza di eventi imprevisti nel settore e politiche regolamentari poco chiare.

IL DIVIETO DEL GOVERNO CINESE SULLE CRIPTOVALUTE

Nel settembre 2021, il governo cinese ha compiuto un passo significativo nel vietare le criptovalute, coinvolgendo 10 diverse agenzie. Hanno dichiarato illegali varie attività legate alle criptovalute, classificandole come attività finanziarie illegali. La mossa mirava a limitare l'uso e il commercio delle criptovalute all'interno del paese. Sebbene il governo abbia represso queste attività all'interno del paese, non ha vietato esplicitamente agli individui di possedere asset digitali come Bitcoin o Ethereum.

CONCLUSIONE

La Cina sta mettendo in guardia gli investitori dai rischi delle criptovalute, sottolineando l'importanza della cautela e dei regolamenti chiari nel settore. Nonostante il divieto del governo sulle attività legate alle criptovalute, il possesso di asset digitali come Bitcoin o Ethereum non è vietato. È importante che gli investitori siano consapevoli delle limitazioni e dei rischi associati a tali investimenti.

_Image: CryptoRank_

12515a2354e4fa60fc0bc57bec0bf302501355a5_80.jpg
Descrizione dell'immagine

Source: https://cryptonews.net/news/bitcoin/28654680/

Read more