🧮CRYPTOMAP 🧮STOCKMAP 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
× 📱 DOWNLOAD APP OUR SERVICE

🔵LA DENUNCIA DI MUSK CONTRO OPENAI

🔵LA DENUNCIA DI MUSK CONTRO OPENAI

Giorno: 03 marzo 2024 | Ora : 09:53 Elon Musk ha intentato una causa legale contro OpenAI, una società sostenuta da Microsoft, e il suo CEO, Sam Altman. Musk, co-fondatore della startup, accusa OpenAI di deviare dal suo obiettivo iniziale di creare intelligenza artificiale a vantaggio dell'umanità, non per il profitto. Chiede un'ordinanza del tribunale per costringere OpenAI a divulgare le sue ricerche e tecnologie e impedire alla startup di utilizzare i suoi asset, come GPT-4, per il beneficio monetario di Microsoft o di chiunque altro.

LA DENUNCIA DI MUSK CONTRO OPENAI POTREBBE IMPATTARE SULLE OPERAZIONI SUPPORTATE DA MICROSOFT

Elon Musk ha avviato un'azione legale contro OpenAI, un'azienda sostenuta da Microsoft, e il suo CEO, Sam Altman. La denuncia è stata presentata presso la California Superior Court di San Francisco. Musk, uno dei fondatori della startup, accusa OpenAI di deviare dal suo obiettivo iniziale di creare intelligenza artificiale a vantaggio dell'umanità, non per il profitto. Chiede un'ordinanza del tribunale per obbligare OpenAI a divulgare le sue ricerche e tecnologie e per impedire alla startup di utilizzare i suoi asset, come GPT-4, per il beneficio monetario di Microsoft o di qualsiasi individuo.

LE POTENZIALI IMPLICAZIONI PER L'UTILIZZO DEGLI ASSET DI OPENAI

L'esito della causa legale avviata da Musk potrebbe avere implicazioni significative sull'utilizzo degli asset di OpenAI. Se il tribunale dovesse decidere a favore di Musk e ordinare a OpenAI di smettere di utilizzare i suoi asset per il beneficio monetario di Microsoft o di individui specifici, ciò potrebbe comportare una riduzione delle opportunità di utilizzo e un impatto negativo sulle operazioni di OpenAI. Potrebbe anche portare a una revisione delle strategie di utilizzo degli asset e delle fonti di finanziamento per OpenAI.

news-story.jpg

Source: Yahoo, Bloomberg , Reuters, Trading Economics,

Read more