🧮CRYPTOMAP 🧮STOCKMAP 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
× 📱 DOWNLOAD APP OUR SERVICE

⚫️MERCATI ASIATICI IN ATTESA SEGNALI

⚫️MERCATI ASIATICI IN ATTESA SEGNALI

Giorno: 04 | Ora: 06 Le borse europee potrebbero aprire in modo misto lunedì a causa delle preoccupazioni geopolitiche. I mercati asiatici sono stati contrastanti in attesa delle decisioni politiche annunciate dalla Cina. Il Nikkei 225 del Giappone ha superato per la prima volta i 40.000 punti. Il dollaro si è stabilizzato in attesa di indicazioni dalla Federal Reserve. I prezzi dell'oro sono rimasti vicini ai massimi di due mesi, mentre il petrolio è rimasto stabile dopo aver raggiunto un massimo di quattro mesi venerdì. I dati sulla fiducia degli investitori dell'eurozona sono attesi nel corso della giornata. Le borse europee e statunitensi hanno chiuso in rialzo venerdì scorso.

LE BORSE EUROPEE POTREBBERO APRIRE MISTE

Le preoccupazioni geopolitiche persistono.

ISRAELE BOICOTTA I TALK SULLA TREGUA A GAZA

Hamas non ha risposto alla richiesta di una lista degli ostaggi.

I MERCATI ASIATICI SONO MISTI

Gli investitori attendono segnali dalla riunione annuale sulla politica cinese.

IL NIKKEI 225 SUPERA I 40.000 PUNTI

Il governo giapponese sta considerando la fine della deflazione.

IL DOLLARO SI STABILIZZA

Si aspettano segnali dalla Federal Reserve.

EVENTI CHIAVE NELLA PROSSIMA SETTIMANA

Testimonianza del presidente della Fed Jerome Powell e dati sull'occupazione negli Stati Uniti.

L'ORO RIMANE VICINO AI MASSIMI DI DUE MESI

Il petrolio è stabile dopo tensioni crescenti nel Mar Rosso e nel Medio Oriente.

ESTENSIONE DEI TAGLI ALLA PRODUZIONE DI PETROLIO

Alcuni membri dell'OPEC+ hanno annunciato tagli fino al secondo trimestre.

DATI SULLA CONFIANZA DEGLI INVESTITORI DELL'AREA EURO

Verranno pubblicati in seguito.

CHIUSURA POSITIVA DELLE BORSE STATUNITENSI

Guadagni trimestrali di Dell e dati economici influenzano i rendimenti dei titoli di Stato.

BORSE EUROPEE POSITIVE

L'inflazione nell'Eurozona è diminuita per il secondo mese consecutivo.

Read more