🖲️SUPERCHART 👨‍🚀M.S.Z🪐 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
×

⚫️MERCATI AZIONARI EUROPEI POWELL SULLA POLITICA MONETARIA ACCORDO DI SANOFI

⚫️MERCATI AZIONARI EUROPEI
POWELL SULLA POLITICA MONETARIA
ACCORDO DI SANOFI

Giorno: 04 | Ora: 08:35 I mercati azionari europei sono rimasti stabili giovedì, con gli indici STOXX 50 e STOXX 600 che si sono mantenuti vicino alla linea di partenza, mentre gli investitori hanno analizzato i commenti di vari funzionari della Federal Reserve e si sono preparati per la pubblicazione dei verbali dell'ultima riunione della Banca Centrale Europea. Il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, ha sottolineato la necessità di acquisire ulteriori dati prima di considerare eventuali aggiustamenti della politica monetaria, ma ha lasciato intendere possibili tagli ai tassi di interesse a partire da quest'anno. Nel frattempo, la società farmaceutica francese Sanofi ha accettato di risolvere 4.000 cause legali legate al farmaco per il bruciore di stomaco Zantac e al suo presunto legame con il cancro.

MERCATI AZIONARI EUROPEI

  • I mercati azionari europei sono stati piatti giovedì, con gli indici STOXX 50 e STOXX 600 che si sono mantenuti vicino alla linea di parità, mentre gli investitori hanno analizzato i commenti di diversi funzionari della Federal Reserve e si sono preparati per la pubblicazione dei verbali dell'ultima riunione della Banca Centrale Europea prevista per più tardi nella giornata.

POWELL SULLA POLITICA MONETARIA

  • Il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, ha sottolineato la necessità di acquisire ulteriori dati prima di considerare eventuali aggiustamenti alla politica monetaria.
  • Tuttavia, ha lasciato intendere la possibilità di tagli ai tassi di interesse a partire da quest'anno, portando i mercati a considerare un'ulteriore riduzione dei tassi di circa 70 punti base nell'arco dell'anno.

ACCORDO DI SANOFI

  • L'azienda farmaceutica francese Sanofi ha accettato di risolvere 4.000 cause legali associate al farmaco per il bruciore di stomaco Zantac, che è stato ritirato dal commercio e a cui è stata attribuita una presunta connessione con il cancro.

Read more