🖲️SUPERCHART 👨‍🚀M.S.Z🪐 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
×

⚫️MERCATI USA: AZIONI PIATTE, NASDAQ IN CALO

⚫️MERCATI USA: AZIONI PIATTE, NASDAQ IN CALO

Giorno: 03 aprile 2024 | Ora: 15:02 I mercati azionari statunitensi sono rimasti piatti o in ribasso mercoledì, con l'S&P 500 segnando una terza sessione consecutiva di perdite, mentre il Dow Jones è oscillato intorno alla linea di parità e il Nasdaq è sceso dello 0,3%. I trader continuano a valutare dati economici positivi e a ridurre le scommesse sul fatto che la Fed riduca presto i tassi di interesse. Il recente rapporto ADP ha mostrato che le aziende private negli Stati Uniti hanno assunto 184.000 lavoratori a marzo, superando le aspettative. Oggi l'attenzione sarà anche sui dati PMI dei servizi ISM e sul discorso del presidente Powell presso l'Università di Stanford, dove i trader sperano di ottenere informazioni sul possibile momento dei tagli ai tassi. I settori che hanno registrato le peggiori performance sono stati i beni di consumo di base, l'immobiliare e la tecnologia, mentre i settori industriali e dei materiali hanno registrato i maggiori guadagni. Sul fronte aziendale, le azioni di Intel sono scese di oltre il 6% poiché l'azienda ha riportato 7 miliardi di dollari di perdite operative per la sua divisione di produzione di chip nel 2023. Nvidia è scesa dello 0,8% e sia Microsoft che Alphabet sono scese di circa lo 0,4%.

MERCATI AZIONARI STATUNITENSI

  • Gli stock statunitensi sono rimasti piatti o in calo mercoledì, con l'S&P 500 che segna una terza sessione consecutiva di perdite, mentre il Dow Jones oscilla intorno alla linea di partenza e il Nasdaq scende dello 0,3%.
  • I trader continuano a valutare dati economici positivi e a ridurre le scommesse sul fatto che la Fed taglierà presto i tassi di interesse.
  • Il recente rapporto ADP ha mostrato che le aziende private negli Stati Uniti hanno assunto 184.000 lavoratori a marzo, superando le aspettative.
  • Oggi, l'attenzione sarà anche sui dati ISM Services PMI e sul discorso del presidente Powell presso l'Università di Stanford, dove i trader sperano di ottenere informazioni sul potenziale momento dei tagli dei tassi.
  • I settori dei beni di consumo di prima necessità, dell'immobiliare e della tecnologia sono stati i peggiori performer, mentre industria e materiali hanno registrato i maggiori guadagni.
  • Sul fronte aziendale, le azioni di Intel sono scese di oltre il 6% poiché l'azienda ha riportato perdite operative di 7 miliardi di dollari per la sua divisione di produzione di chip nel 2023.
  • Nvidia è scesa dello 0,8% e sia Microsoft che Alphabet sono scese di circa lo 0,4%.