🖲️SUPERCHART 🧮CRYPTOMAP 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
🇮🇹 ITA 🇬🇧 ENG
× 📱 DOWNLOAD APP OUR SERVICE OUR PORTFOLIO UPGRADE REPORTS

MERCATO AZIONARIO INDONESIANO SOTTO PRESSIONE

MERCATO AZIONARIO INDONESIANO SOTTO PRESSIONE

Giorno: 18 gennaio 2024 | Ora: 02:55 INDONESIA STOCK MARKET UNDER PRESSURE Il mercato azionario indonesiano ha alternato risultati positivi e negativi negli ultimi sei giorni di negoziazione dopo la fine di una serie di cinque giorni di calo in cui ha perso oltre 220 punti o il 3,1 percento. L'indice composto di Jakarta si trova ora appena sopra i 7.200 punti e potrebbe estendere le perdite di mercoledì giovedì. PREVISIONI NEGATIVE PER I MERCATI ASIATICI Le previsioni globali per i mercati asiatici sono negative a causa del pessimismo sulle prospettive dei tassi di interesse. I mercati europei e statunitensi sono in calo e si prevede che le borse asiatiche aprano in modo simile. JCI IN CALO A CAUSA DELLE AZIONI DEL CEMENTO L'indice JCI ha chiuso leggermente al ribasso mercoledì a causa delle perdite delle azioni del cemento e delle performance miste delle società finanziarie e delle risorse. Nel corso della giornata, l'indice ha perso 42,15 punti o lo 0,58 percento per chiudere a 7.200,63 dopo aver oscillato tra 7.162,48 e 7.252,46. AZIONI ATTIVE IN CALO Tra le azioni attive, Bank CIMB Niaga è scesa dello 0,28 percento, mentre Bank Negara Indonesia è scesa dello 0,89 percento, Bank Central Asia ha guadagnato lo 0,52 percento, Bank Rakyat Indonesia ha perso lo 0,86 percento, Indosat Ooredoo Hutchison è scesa dell'1,52 percento, Indocement è scesa dell'1,08 percento, Semen Indonesia è scesa dell'1,62 percento, Indofood Suskes è scesa dello 0,78 percento, United Tractors è scesa dell'1,52 percento, Astra International è crollata dell'1,82 percento, Energi Mega Persada è crollata del 4,13 percento, Vale Indonesia è scesa dell'1,20 percento e Timah, Bumi Resources, Bank Mandiri, Aneka Tambang, Bank Danamon Indonesia e Astra Agro Lestari sono rimaste invariate. MERCATI STATUNITENSI CHIUDONO AL RIBASSO I mercati statunitensi hanno aperto in ribasso mercoledì e sono rimasti in quella posizione, anche se sono riusciti a recuperare parte delle perdite. Il Dow Jones ha perso 94,45 punti o lo 0,25 percento, il NASDAQ ha perso 88,72 punti o lo 0,59 percento e l'S&P 500 ha perso 26,77 punti o lo 0,56 percento. PREOCCUPAZIONE PER I TASSI DI INTERESSE E LA PRODUZIONE INDUSTRIALE USA La debolezza iniziale a Wall Street riflette l'incertezza sulle prospettive dei tassi di interesse a seguito delle preoccupazioni recenti secondo cui la Federal Reserve non ridurrà i tassi prima del previsto. Inoltre, un rapporto del Dipartimento del Commercio ha mostrato un aumento delle vendite al dettaglio negli Stati Uniti superiore alle aspettative nel mese di dicembre. Un rapporto separato della Federal Reserve ha inoltre mostrato un aumento inaspettato della produzione industriale negli Stati Uniti il mese scorso. PREZZI DEL PETROLIO IN RIALZO MA PREOCCUPAZIONI PER LA DOMANDA I futures del petrolio hanno chiuso in rialzo mercoledì, sebbene le preoccupazioni sulle prospettive della domanda di petrolio e un dollaro forte abbiano limitato l'incremento dei prezzi del petrolio. Il petrolio greggio del Texas occidentale per febbraio è salito di 0,16 dollari a 72,56 dollari al barile.

Read more