🖲️SUPERCHART 👨‍🚀M.S.Z🪐 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
🇮🇹 ITA 🇬🇧 ENG
×

MindTheChart Morning Report

MindTheChart Morning Report

I MINATORI DI BITCOIN IN "SELLING MODE": VENDUTI 450 MILIONI DI DOLLARI DI BTC IN UN GIORNO

I minatori di Bitcoin hanno venduto più di 10.000 Bitcoin in un solo giorno il 17 gennaio, registrando il più grande calo giornaliero delle riserve dei minatori in oltre un anno. Secondo i dati forniti dal provider di analisi su blockchain CryptoQuant, le riserve dei minatori di Bitcoin sono diminuite di 10.233 BTC il 17 gennaio, pari a circa 450 milioni di dollari in Bitcoin.

I minatori di solito passano attraverso fasi di accumulo e vendita. Secondo un rapporto di Bitfinex dello scorso anno, i minatori hanno iniziato ad accumulare Bitcoin intorno a metà 2023, quando i prezzi e la redditività erano più bassi.

Quando i prezzi e la redditività aumentano, come accaduto negli ultimi mesi, i minatori passano a una fase di vendita. Storicamente, i minatori vendono le monete per ricostituire il flusso di cassa o per cogliere prezzi più alti in un rally. Il prezzo del Bitcoin si è mantenuto nell'intervallo tra i 42.000 e i 43.000 dollari negli ultimi giorni. I dati mostrano anche che le riserve dei minatori di Bitcoin sono ai livelli più bassi dal luglio 2021, con 1,83 milioni di monete. Tuttavia, si tratta comunque di un bottino considerevole, valutato circa 78 miliardi di dollari.

BLACKROCK DETIENE 16.361 BITCOIN, VALORE 707 MILIONI

BlackRock, uno dei più grandi gestori di asset al mondo, detiene ora 16.361 Bitcoin (BTC) per un valore di oltre 707 milioni di dollari per il loro ETF Bitcoin spot. Questa notizia indica un ulteriore interesse istituzionale nella criptovaluta più famosa al mondo e potrebbe avere un impatto significativo sul mercato. BlackRock è noto per la sua influenza nel settore finanziario e il fatto che abbia deciso di investire una somma così consistente in Bitcoin potrebbe favorire l'adozione e la fiducia nel settore delle criptovalute.

POSSIBILE ETF ETHEREUM, SUPERAMENTO BITCOIN

Ethereum (ETH) sta mostrando segni di superare Bitcoin (BTC) nel medio termine. Questo cambiamento nella dinamica di mercato è legato all'anticipazione delle possibili approvazioni degli spot ETF su ETH.

Gli imminenti eventi significativi nello spazio delle criptovalute, come l'halving di Bitcoin a metà aprile e le potenziali approvazioni di spot ETF su Ethereum a partire da maggio, sono anche attesi per influenzare le tendenze di mercato.

Il potenziale per un spot Ether ETF ha guadagnato ulteriore slancio a seguito delle osservazioni del CEO di BlackRock, Larry Fink, che ha riconosciuto il valore di un tale prodotto negli Stati Uniti. BlackRock, il più grande gestore di asset al mondo, aveva precedentemente presentato domanda presso la SEC per un spot Ethereum ETF a novembre, a seguito della sua richiesta per un spot Bitcoin ETF a giugno.

La percentuale di fornitura circolante di Ether in profitto è aumentata anche nell'ultima settimana, raggiungendo un massimo plurianuale del 91,8%. Bitcoin è sceso al 86,2%, indicando una crescente fiducia degli investitori in Ethereum rispetto a Bitcoin.

PRESSIONE SULLE AZIONI AMERICANE A CAUSA DELLA FED

PRESSIONE SULLE AZIONI AMERICANE A CAUSA DELLA FED

Dopo essere state sotto pressione all'inizio della seduta, le azioni sono rimaste in calo per tutta la giornata di mercoledì. I principali indici hanno ampliato le perdite registrate nella sessione di martedì, con il Dow che è sceso ai livelli di chiusura più bassi degli ultimi mesi. I principali indici hanno recuperato terreno verso la chiusura della seduta ma sono rimasti in territorio negativo. Il Dow ha perso 94,45 punti o lo 0,3 percento a 37.266,67, il Nasdaq ha registrato un calo di 88,73 punti o lo 0,6 percento a 14.855,62 e l'S&P 500 è sceso di 26,77 punti o lo 0,6 percento a 4.739,21.

La debolezza iniziale di Wall Street riflette in parte l'incertezza persistente sulle prospettive dei tassi di interesse a seguito delle preoccupazioni recenti secondo cui la Federal Reserve non ridurrà i tassi come precedentemente previsto. Aggiungendo preoccupazioni sul fatto che la Fed rimarrà in attesa di tagliare i tassi, il Dipartimento del Commercio ha pubblicato questa mattina un rapporto che mostra un aumento delle vendite al dettaglio negli Stati Uniti nel mese di dicembre.

Un rapporto separato pubblicato dalla Federal Reserve ha mostrato un aumento inaspettato della produzione industriale negli Stati Uniti nel mese di dicembre.

Nei mercati obbligazionari, i titoli di stato hanno continuato a diminuire. Di conseguenza, il rendimento del titolo decennale di riferimento, che si muove al contrario del prezzo, è salito di 4,0 punti base al 4,106 percento.

Le negoziazioni di oggi potrebbero essere influenzate dalla reazione a un'altra serie di dati economici degli Stati Uniti, inclusi i rapporti sui sussidi di disoccupazione, gli inizi di costruzione di abitazioni e l'attività manifatturiera nell'area di Filadelphia.

Read more