🖲️SUPERCHART 👨‍🚀M.S.Z🪐 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
×

🔵OTTIMISMO A WALL STREET

🔵OTTIMISMO A WALL STREET

Giorno: 04 | Ora: 14:22 I principali indici di Wall Street sono in rialzo all'apertura grazie a recenti rapporti economici che alimentano la prospettiva di una politica monetaria più accomodante quest'anno. Gli investitori aspettano indicazioni sui tagli dei tassi da parte dei responsabili politici. Anche se i tassi potrebbero diminuire più avanti nell'anno, il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, ha dichiarato che ciò accadrà solo quando ci sarà "maggiore fiducia che l'inflazione stia scendendo in modo sostenibile" verso l'obiettivo del 2% della Fed. Gli investitori si stanno concentrando anche sui rapporti dei politici della Fed, come Thomas Barkin e Loretta Mester, per ulteriori indizi sulla politica monetaria. Al momento, i mercati monetari prevedono una probabilità di quasi il 63% di un taglio dei tassi di almeno 25 punti base a giugno.

WALL STREET IN RIALZO ALL'APERTURA

  • Gli indici principali di Wall Street sono pronti a registrare un'apertura in rialzo giovedì, grazie ai recenti rapporti economici che hanno aumentato le prospettive di un allentamento della politica monetaria entro la fine dell'anno, mentre gli investitori attendono indizi sugli eventuali tagli da parte dei responsabili delle politiche.

I DATI ECONOMICI E LE DICHIARAZIONI DELLA FED SUPPORTANO L'OTTIMISMO

  • Mercoledì, l'S&P 500 e il Nasdaq hanno chiuso in rialzo dopo che i dati hanno mostrato che la crescita del settore dei servizi negli Stati Uniti si è ulteriormente rallentata a marzo e dopo le dichiarazioni dei funzionari della Federal Reserve, tra cui il presidente Jerome Powell.
  • Pur concordando generalmente sul fatto che i tassi potrebbero diminuire entro la fine dell'anno, Powell ha dichiarato che ciò accadrà solo quando avranno "maggiore fiducia che l'inflazione stia scendendo in modo sostenibile" al target del 2% della Fed.

GLI INVESTITORI ATTENDONO INDIZI SULLA POLITICA MONETARIA

  • "La Fed è stata recentemente protagonista di notizie, dando segnali contrastanti sulle sue intenzioni di tagliare i tassi o addirittura di aumentarli", ha dichiarato Peter Andersen, fondatore di Andersen Capital Management.
  • "Con ogni nuova pubblicazione, gli investitori sperano che i dati supportino un'economia in rallentamento e i conseguenti tagli dei tassi da parte della Fed".

AUMENTO DEI RECLAMI PER LA DISOCCUPAZIONE

  • I reclami iniziali per i sussidi di disoccupazione statali sono saliti a 221.000 nella settimana terminata il 30 marzo, rispetto a una stima di 214.000 prevista dagli economisti intervistati da Reuters, indicando un rallentamento del mercato del lavoro.

PREVISIONI DI TAGLI AI TASSI

  • I mercati monetari attualmente vedono una probabilità di circa il 63% di almeno un taglio dei tassi di 25 punti base a giugno, secondo lo strumento FedWatch del CME Group.

COMMENTI DEI RESPONSABILI DELLA FED E DATI SUL LAVORO

  • Gli investitori saranno attentamente a monitorare i commenti dei responsabili della Fed, tra cui il presidente della Fed di Richmond Thomas Barkin e la sua omologa di Cleveland Loretta Mester, per ulteriori indizi sulla politica monetaria, prima dei dati chiave sui salari non agricoli venerdì.

APERTURA POSITIVA PER GLI INDICI DI WALL STREET

  • Alle 8:40 ET, gli E-mini S&P 500 erano in rialzo di 24,5 punti, o dello 0,47%, gli E-mini Nasdaq 100 erano in rialzo di 113,75 punti, o dello 0,62%, gli E-mini Dow erano in rialzo di 152 punti, o dello 0,38%.

MEGACAP GROWTH STOCKS IN RIALZO

  • La maggior parte delle grandi aziende in crescita ha registrato un aumento negli scambi pre-market, con Meta Platforms, Amazon.com e Nvidia in rialzo tra lo 0,8% e il 1,7%.

LEVI STRAUSS ALZA LE PREVISIONI DI PROFITTO

Levi Strauss è salita del 12,3% dopo che il produttore di ab

S&P 500 logo
Nasdaq logo
S&P 500 logo
Nasdaq 100 logo
Meta Platforms logo
Amazon logo
Nvidia logo
Levi Strauss logo
Micron Technology logo
Wayfair logo
Block logo
Lamb Weston logo

Source: Yahoo, Bloomberg , Reuters, Trading Economics,