🖲️SUPERCHART 👨‍🚀M.S.Z🪐 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
×

⚫️OTTIMISMO SULL'INFLAZIONE AL 2%

⚫️OTTIMISMO SULL'INFLAZIONE AL 2%

Giorno: 04 aprile 2024 | Ora: 14:31 I responsabili delle decisioni della Banca Centrale Europea (BCE) erano sempre più fiduciosi che l'inflazione si stesse avvicinando all'obiettivo del 2%, ma hanno sottolineato la necessità di pazienza, nonostante l'aumento della possibilità di un taglio dei tassi di interesse. Le attese di un taglio dei tassi a giugno sono cresciute, ma i dati sull'inflazione dell'eurozona, che sono stati rilasciati mercoledì, hanno fatto diminuire queste aspettative. Gli economisti di ING ritengono che un taglio dei tassi non avverrà nella prossima riunione di aprile, ma potrebbe essere preso in considerazione nella riunione di giugno, quando saranno disponibili dati importanti.

CONFIDENZA NEL RAGGIUNGIMENTO DELL'OBBIETTIVO DI INFLAZIONE AL 2 PERCENTO

  • I membri del Consiglio direttivo della Banca centrale europea (BCE) si sono mostrati sempre più fiduciosi che l'inflazione stia procedendo nella giusta direzione per raggiungere l'obiettivo del 2 percento, ma al contempo hanno sottolineato la necessità di pazienza.
  • Pur riconoscendo che la possibilità di tagliare i tassi di interesse si è rafforzata, i membri hanno convenuto che era necessario attendere ulteriori dati e evidenze prima di prendere una decisione.
  • Pur ritenendo saggio attendere i dati futuri, i membri hanno riconosciuto che le ragioni per considerare tagli ai tassi di interesse si stanno rafforzando.

FRAGILITÀ DEL PROCESSO DI DISINFLAZIONE

  • I membri del Consiglio direttivo della BCE hanno sottolineato che non si può abbassare la guardia, in quanto il processo di disinflazione, seppur solido, rimane fragile e dipende da una serie di fattori favorevoli come salari, profitti e produttività.
  • Gli economisti della BCE hanno valutato che i rischi di superare o sottostimare l'obiettivo di inflazione nel medio termine sono sostanzialmente equilibrati o in via di equilibrazione.

ASPETTATIVE DI UN TAGLIO DEI TASSI

  • I mercati si aspettano ampiamente che la BCE tagli i tassi di interesse a giugno e le recenti dichiarazioni dei membri del Consiglio direttivo, inclusa la presidente Christine Lagarde, hanno confermato tale previsione.
  • Tuttavia, i dati sull'inflazione della zona euro pubblicati mercoledì hanno portato a un aumento delle aspettative di un imminente taglio dei tassi.
  • L'inflazione generale nell'area euro è scesa al 2,4 percento a marzo dal 2,6 percento a febbraio. L'inflazione al netto dei prezzi volatili di alimentari ed energia è diminuita più del previsto al 2,9 percento a marzo dal 3,1 percento del mese precedente.

PROSSIMA RIUNIONE DELLA BCE

  • La BCE si riunirà il prossimo 11 aprile.
  • Tuttavia, l'economista di ING Carsten Brzeski ha dichiarato che è altamente improbabile un taglio dei tassi la prossima settimana.
  • Brzeski ha affermato che l'inflazione effettiva è ancora superiore all'obiettivo e che l'inflazione dei servizi è ancora troppo alta. Inoltre, il rischio di riflazione è ancora troppo elevato.
  • Per questi motivi, si prevede che la BCE aspetterà fino alla riunione di giugno, in quanto a quel punto avrà a disposizione importanti dati come le nuove previsioni dello staff della BCE, la crescita del PIL e i dati sulla crescita dei salari del primo trimestre del 2024 e i risultati dell'indagine sul credito bancario...

Read more