🔥BREAK 🍊BITCOIN ⭕️ALTS 📊MACRO 🧮%MAP
PREMIUM REPORT (5%OFF)

⚫️PREOCCUPAZIONE PER L'AGGIORNAMENTO DELL'IPC NEGLI STATI UNITI

⚫️PREOCCUPAZIONE PER L'AGGIORNAMENTO DELL'IPC NEGLI STATI UNITI

Giorno: 12 febbraio 2024 | Ora: 14:19 L'ansia domina i mercati in attesa dell'aggiornamento dell'IPC per gennaio degli Stati Uniti, con previsioni di calo sia per l'indice generale che per quello core. Anche i discorsi dei funzionari della Federal Reserve, della Banca d'Inghilterra e della Banca di Riserva dell'Australia contribuiscono a creare nervosismo. I futures di Wall Street sono incerti, mentre i principali indici europei sono misti. Le azioni asiatiche chiudono principalmente in ribasso. Il dollaro si rafforza leggermente, mentre i rendimenti obbligazionari diminuiscono. I prezzi del petrolio correggono dopo un forte rally settimanale. I prezzi dell'oro scendono, così come le criptovalute.

Preoccupazione per l'aggiornamento dell'IPC negli Stati Uniti

L'ansia prima della pubblicazione dell'aggiornamento dell'IPC per gennaio negli Stati Uniti martedì ha dominato il sentiment di mercato in tutte le regioni. Si prevede che l'IPC generale e l'IPC core registrino entrambi cali. Inoltre, l'agitazione prima dei discorsi dei funzionari della Federal Reserve, della Bank of England e della Reserve Bank of Australia nel corso della giornata ha anche influenzato il sentiment.

Futures di Wall Street senza direzione

I futures di Wall Street sembrano confusi. I principali benchmark europei sono in negoziazione mista. Le azioni asiatiche hanno chiuso perlopiù in ribasso in una sessione di scambi limitata a causa delle festività.

Dollar Index in rialzo

L'indice del dollaro è in leggero rialzo. I rendimenti obbligazionari sono in calo in tutte le regioni. I prezzi del petrolio greggio correggono dopo un forte rally nella settimana precedente. I prezzi dell'oro sono in leggera diminuzione. Le criptovalute registrano cali.

Panoramica dei principali mercati mondiali in questo momento

Indici azionari

DJIA (US30) a 38.641,00, in calo dello 0,08%

S&P 500 (US500) a 5.026,90, in aumento dello 0,01%

DAX della Germania a 16.984,61, in aumento dello 0,34%

FTSE 100 del Regno Unito a 7.563,00, in calo dello 0,43%

CAC 40 della Francia a 7.674,77, in aumento dello 0,36%

Euro Stoxx 50 a 4.727,35, in aumento dello 0,24%

Nikkei 225 del Giappone a 36.897,42, in aumento dello 0,09% (9 febbraio)

S&P ASX 200 dell'Australia a 7.614,90, in calo dello 0,39%

Shanghai Composite della Cina a 2.865,90, in aumento dell'1,28% (8 febbraio)

Hang Seng di Hong Kong a 15.746,58, in calo dell'0,83% (8 febbraio)

Valute

EUR/USD a 1,0769, in calo dello 0,12%

GBP/USD a 1,2614, in calo dello 0,10%

USD/JPY a 149,01, in calo dello 0,19%

AUD/USD a 0,6522, in calo dello 0,01%

USD/CAD a 1,3466, in aumento dello 0,06%

Indice del dollaro a 104,15, in aumento dello 0,04%

Rendimenti obbligazionari decennali

Stati Uniti al 4,156%, in calo dello 0,83%

Germania al 2,3335%, in calo dell'1,95%

Francia al 2,836%, in calo dell'1,94%

Regno Unito al 4,0720%, in calo dello 0,34%

Giappone allo 0,720%, in calo dello 0,21%