🖲️SUPERCHART 👨‍🚀M.S.Z🪐 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
🇮🇹 ITA 🇬🇧 ENG
×

PRESSIONE SULLE AZIONI AMERICANE A CAUSA DELLA FED

PRESSIONE SULLE AZIONI AMERICANE A CAUSA DELLA FED

Giorno: 17 gennaio 2024 | Ora: 22:47

PRESSIONE SULLE AZIONI AMERICANE A CAUSA DELLA FED

Dopo essere state sotto pressione all'inizio della seduta, le azioni sono rimaste in calo per tutta la giornata di mercoledì. I principali indici hanno ampliato le perdite registrate nella sessione di martedì, con il Dow che è sceso ai livelli di chiusura più bassi degli ultimi mesi.

RALLENTAMENTO DELLE AZIONI PRIMA DELLA CHIUSURA

I principali indici hanno recuperato terreno verso la chiusura della seduta ma sono rimasti in territorio negativo. Il Dow ha perso 94,45 punti o lo 0,3 percento a 37.266,67, il Nasdaq ha registrato un calo di 88,73 punti o lo 0,6 percento a 14.855,62 e l'S&P 500 è sceso di 26,77 punti o lo 0,6 percento a 4.739,21.

INCERTEZZA SULLE TASSI DI INTERESSE E VENDITE AL DETTAGLIO

La debolezza iniziale di Wall Street riflette in parte l'incertezza persistente sulle prospettive dei tassi di interesse a seguito delle preoccupazioni recenti secondo cui la Federal Reserve non ridurrà i tassi come precedentemente previsto.

NUOVI DATI SULLE VENDITE AL DETTAGLIO

Aggiungendo preoccupazioni sul fatto che la Fed rimarrà in attesa di tagliare i tassi, il Dipartimento del Commercio ha pubblicato questa mattina un rapporto che mostra un aumento delle vendite al dettaglio negli Stati Uniti nel mese di dicembre.

AUMENTO DELLA PRODUZIONE INDUSTRIALE

Un rapporto separato pubblicato dalla Federal Reserve ha mostrato un aumento inaspettato della produzione industriale negli Stati Uniti nel mese di dicembre.

SETTORI IN CALO

Le azioni delle compagnie aeree hanno registrato alcune delle peggiori performance di mercato nella giornata, con un calo del 3,2 percento dell'indice NYSE Arca Airline. L'indice è sceso ai minimi di chiusura da oltre un mese.

MERCATI INTERNAZIONALI

Nel trading oltreoceano, i mercati azionari della regione Asia-Pacifico sono scesi nella maggior parte dei casi. L'indice Nikkei 225 del Giappone è sceso dello 0,4 percento, mentre l'indice composito di Shanghai in Cina è crollato del 2,1 percento e l'indice Hang Seng di Hong Kong è crollato del 3,7 percento.

MERCATO OBBLIGAZIONARIO

Nei mercati obbligazionari, i titoli di stato hanno continuato a diminuire. Di conseguenza, il rendimento del titolo decennale di riferimento, che si muove al contrario del prezzo, è salito di 4,0 punti base al 4,106 percento.

PROSSIME MOSSE

Le negoziazioni di giovedì potrebbero essere influenzate dalla reazione a un'altra serie di dati economici degli Stati Uniti, inclusi i rapporti sui sussidi di disoccupazione, gli inizi di costruzione di abitazioni e l'attività manifatturiera nell'area di Filadelfia.

Read more