🧮CRYPTOMAP 🧮STOCKMAP 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
× 📱 DOWNLOAD APP OUR SERVICE

🔵PREZZI DEL PETROLIO STABILI, CINA DELUSA

🔵PREZZI DEL PETROLIO STABILI, CINA DELUSA

Giorno: 05 marzo 2024 | Ora : 03:48 I prezzi del petrolio sono rimasti stabili nel commercio asiatico martedì, sostenendo alcune perdite dalla sessione precedente e vedendo poco supporto mentre il principale importatore Cina presentava una previsione di crescita economica deludente per il 2024. La speculazione su un cessate il fuoco tra Israele e Hamas e le preoccupazioni per una domanda in peggioramento sono rimaste in gioco, compensando ampiamente le previsioni di un'offerta più stretta. Anche se i prezzi avevano inizialmente ricevuto un certo supporto dall'Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio e dagli alleati che estendevano i tagli alla produzione, questa tendenza sembrava ora essersi esaurita. La Cina, il più grande importatore mondiale di petrolio, ha fissato un obiettivo di crescita del prodotto interno lordo (PIL) del 5% per il 2024, lo stesso dell'anno precedente. Le preoccupazioni sulla Cina, unite all'incertezza sul percorso dei tassi di interesse statunitensi, hanno contribuito all'ansia per una domanda di petrolio più debole nel 2024. Le crescenti richieste da parte dei vertici statunitensi di un cessate il fuoco tra Israele e Hamas hanno fatto sì che i mercati prezzassero una maggiore possibilità di una de-escalation delle tensioni in Medio Oriente. Una tregua, tuttavia, rimaneva ancora sfuggente.

PREZZI DEL PETROLIO INERTI MENTRE LE PREVISIONI DI CRESCITA DELLA CINA DELUDONO

I prezzi del petrolio sono rimasti stabili nel commercio asiatico di martedì, soffrendo delle perdite della sessione precedente e ricevendo poco supporto dall'importatore principale Cina, che ha presentato una previsione di crescita economica media per il 2024.

LA CINA MANTIENE L'OBIETTIVO DI CRESCITA DEL PIL DEL 5% PER IL 2024 E ISTITUISCE RIFORME ECONOMICHE

La Cina, il più grande importatore di petrolio al mondo, ha fissato l'obiettivo di crescita del prodotto interno lordo (PIL) al 5% per il 2024, lo stesso dell'anno precedente. L'obiettivo, insieme ad altre proposte economiche, è stato presentato in un rapporto ufficiale pubblicato durante il Congresso Nazionale del Popolo del 2024.

LE DISCUSSIONI SULLA TREGUA A GAZA RESTANO IN GIRO

Le crescenti richieste da parte dei vertici statunitensi di una tregua tra Israele e Hamas hanno fatto sì che i mercati valutassero una maggiore possibilità di de-escalation delle tensioni in Medio Oriente.

LYNXNPEC0L0I7_L.jpg

Source: Yahoo, Bloomberg , Reuters, Trading Economics,

Read more