🧮CRYPTOMAP 🧮STOCKMAP 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
× 📱 DOWNLOAD APP OUR SERVICE

🔵PREZZO RAMO MANIFATTURIERO CINA

🔵PREZZO RAMO MANIFATTURIERO CINA

Giorno: 01 | Ora: 14:04 I prezzi del rame a Londra sono scesi venerdì a causa della riduzione dell'attività industriale in Cina, il principale consumatore di metalli, che alimenta l'incertezza sulla domanda di metalli industriali. Tuttavia, un sondaggio mostra che l'attività manifatturiera delle piccole e medie imprese in Cina è in crescita. Il settore immobiliare cinese, importante consumatore di metalli industriali, continua a pesare sul mercato. Si prevede che la produzione in Indonesia peserà sui prezzi del nickel. Altre materie prime, come l'alluminio, lo zinco, il piombo e lo stagno, hanno registrato leggeri cali.

IL PREZZO DEL RAME A LONDRA CALA

I prezzi del rame a Londra sono scesi venerdì a causa del calo dell'attività manifatturiera in Cina, il principale consumatore di metalli, per il quinto mese consecutivo, alimentando l'incertezza sulle prospettive di domanda per i metalli industriali.

IL RAMO MANIFATTURIERO CINESE SI CONTRAE

Il PMI ufficiale del settore manifatturiero cinese è sceso a 49,1 a febbraio rispetto al 49,2 di gennaio, con le fabbriche chiuse durante il mese per le festività.

SENTIMENTO NEGATIVO TEMPERATO

Tuttavia, il sentiment negativo è stato mitigato dalla survey Caixin/S&P Global, che ha mostrato che l'attività manifatturiera delle piccole e medie imprese è cresciuta costantemente, con una maggiore produzione e nuovi ordini.

SETTORE IMMOBILIARE CINESE IN DIFFICOLTÀ

Il settore immobiliare cinese, uno dei principali consumatori di metalli industriali, ha pesato sul mercato da qualche tempo. Questo è stato recentemente confermato da una petizione di liquidazione presentata contro il developer Country Garden 2007.

ATTENZIONE SULLA RIUNIONE CINESE

Ora l'attenzione si concentra sulla riunione importante in Cina della prossima settimana, dove saranno annunciati gli obiettivi di crescita e le politiche economiche.

CALO DEL NICKEL DOPO UNA CRESCITA

Il nickel a tre mesi è sceso venerdì dopo aver raggiunto un massimo di due mesi nella sessione precedente. L'ultimo scambio si è concluso con un calo del 3,3% a $17.305.

AUMENTO DELLE SCORTE DI NICKEL

Le ultime cifre mostrano che le scorte di nickel alla LME sono salite a 72.630 tonnellate il 28 febbraio, il livello più alto dal maggio 2022. Sono aumentate di oltre il 13% rispetto alla fine del 2023.

ALTRI METALLI IN CALO

Altri metalli, come alluminio, zinco, piombo e stagno, sono scesi rispettivamente dello 0,2%, dello 0,6%, dello 0,5% e dello 0,2%.

Copper
Country Garden
Nickel
Aluminum
Zinc
Tin

Source: Yahoo, Bloomberg , Reuters, Trading Economics,