🔥BREAK 🍊BITCOIN ⭕️ALTS 📊MACRO 🧮%MAP
PREMIUM REPORT (5%OFF)

🔵RALLY DELLE AZIONI DI COMMONWEALTH BANK NONOSTANTE LE PREVISIONI DI CALO DEI PROFITTI

🔵RALLY DELLE AZIONI DI COMMONWEALTH BANK NONOSTANTE LE PREVISIONI DI CALO DEI PROFITTI

Giorno: 12 febbraio 2024 | Ora: 07:55:12 La Commonwealth Bank of Australia (CBA) sta attirando fondi che escono dalla Cina nonostante le previsioni di calo dei profitti. Nonostante si preveda una piccola diminuzione dei profitti nel primo semestre, gli investitori stanno acquistando azioni della CBA, rendendola una delle banche più costose al mondo. Alcuni investitori stanno fuggendo dai mercati cinesi e cercano sicurezza negli investimenti in Australia. Tuttavia, molti analisti ritengono che il recente aumento del valore delle azioni della CBA sia eccessivo rispetto ai fondamentali. La banca è attualmente valutata a 21 volte il rapporto tra utili previsti e azione, molto più delle banche statunitensi. Nonostante ciò, gli investitori continuano ad acquistare azioni, portando la CBA a diventare la banca più grande per capitalizzazione di mercato in Australia. RALLY DELLE AZIONI DI COMMONWEALTH BANK NONOSTANTE LE PREVISIONI DI CALO DEI PROFITTI Il Commonwealth Bank, la più grande banca dell'Australia, dovrebbe riportare un piccolo calo dei profitti del primo semestre questa settimana, ma ciò non ha scoraggiato gli investitori dal riversarsi sulle sue azioni e trasformarla in una delle banche più costose del mondo. Il titolo è salito oltre il 20% da novembre, superando una crescita del 12% del mercato più ampio, grazie agli investitori che fuggono dai mercati cinesi in difficoltà e a coloro che si stanno orientando verso le azioni in previsione di tagli dei tassi di interesse. Essendo il secondo titolo più grande del mercato, sta beneficiando di una quota sproporzionata dei soldi che affluiscono nelle azioni australiane da casa e dall'estero, dicono analisti e investitori. Di conseguenza, il Commonwealth Bank ora si sta scambiando appena sotto il suo massimo storico, valutandolo a 21 volte gli utili per azione futuri, o quasi il doppio del multiplo degli utili della gigante Wall Street JPMorgan e più del triplo di HSBC. La sua capitalizzazione di mercato è ora circa il doppio della sua concorrente più vicina, National Australia Bank. PERICOLI DI UNA VALUTAZIONE ELEVATA Tuttavia, per la maggior parte degli analisti, tra cui il target price medio per CBA è di A$ 91, o il 22% in meno rispetto alla chiusura di venerdì, il recente rally ha da tempo superato i fondamentali. Quando pubblicherà i risultati il 14 febbraio, il CBA dovrebbe riportare un utile netto del primo semestre di A$ 4,973 miliardi, in calo del 3,7% rispetto all'anno precedente, secondo il consenso di Visible Alpha citato da UBS. Il calo è dovuto principalmente a un tasso fiscale effettivo più elevato e alla vendita della sua unità bancaria indonesiana, anche se i margini di interesse si stanno riducendo, ha detto l'analista di azioni Barrenjoey Jon Mott in una nota all'inizio di questo mese. "Non crediamo che tali multipli estremi siano sostenibili dati questi venti contrari degli utili", ha detto. "I risultati potrebbero essere il catalizzatore per una correzione del prezzo delle azioni". I margini sono al centro dell'attenzione mentre le principali banche australiane cercano di consolidare le posizioni nel mercato ipotecario altamente competitivo. Gli investitori sono anche attenti a come uno o due tagli dei tassi da parte della Reserve Bank of Australia previsti entro la fine dell'anno potrebbero ulteriormente mettere sotto pressione i margini di interesse. AFFLUSSO DI FONDI AL CBA I fondi gestiti attivamente hanno aumentato le loro allocazioni al CBA verso la fine del 2023, secondo i dati del tracker dei flussi di fondi EPFR, l'unica banca australiana a registrare una crescita durante quel periodo. Durante quel periodo, la proporzione di investitori istituzionali e stranieri che detengono CBA è salita ai livelli più alti delle registrazioni risalenti al 2013, secondo i dati del CBA. CBA ha anche acquisito una fetta sproporzionata dei flussi di denaro gestiti passivamente che stanno tornando alle azioni australiane da novembre, secondo l'analista di Citi Brendan Sproules. Gli investitori hanno aggiunto poco più di 5 miliardi di dollari a prodotti passivi di azioni australiane a novembre, più del resto dell'anno combinato, secondo i dati ASX. "Per ogni 10 dollari che fluiscono verso prodotti passivi, quasi 1 dollaro va automaticamente al CBA", ha detto Sproules nella nota. Tuttavia, nessuno dei 14 analisti che seguono il titolo raccomanda di acquistarlo, secondo i dati di LSEG, un segnale potenzialmente negativo per tutti gli

LYNXNPEK1B04V_L.jpg

Source: Yahoo, Bloomberg , Reuters, Trading Economics,

Read more

NEW:St. Gallen emetterà obbligazioni digitali per 113 milioni di dollari tramite SIX Digital Exchange, testando transazioni CBDC con Kantonalbank, UBS e J. Safra Sarasin.

NEW:St. Gallen emetterà obbligazioni digitali per 113 milioni di dollari tramite SIX Digital Exchange, testando transazioni CBDC con Kantonalbank, UBS e J. Safra Sarasin.

Giorno: 24 | Ora: 17:08 La città di St. Gallen, in Svizzera, emetterà obbligazioni digitali per un valore di 113 milioni di dollari tramite SIX Digital Exchange, consentendo la liquidazione in CBDC svizzera o euro tokenizzati. Gestito da Kantonalbank, UBS e J. Safra Sarasin, il bond testerà le transazioni CBDC

By Mindthechart.io