🖲️SUPERCHART 👨‍🚀M.S.Z🪐 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
×

🔵RALLY SUI MERCATI ASIATICI

🔵RALLY SUI MERCATI ASIATICI

Giorno: 04 | Ora: 03 Le azioni asiatiche sono aumentate grazie alla prospettiva di tagli ai tassi di interesse negli Stati Uniti, anche se il momento esatto è ancora incerto. Nel frattempo, il valore dello yen è diminuito rispetto a tutte le altre valute tranne il dollaro, favorendo le azioni giapponesi. Anche le materie prime, come l'oro, il petrolio e il rame, hanno raggiunto nuovi massimi, riflettendo l'ottimismo sulla crescita economica globale. In particolare, il settore manifatturiero in Cina ha mostrato segnali di miglioramento, contribuendo alla fiducia nel recupero dell'economia globale. Il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, ha confermato che i tassi di interesse negli Stati Uniti saranno ridotti quest'anno, ma il momento dipenderà dai dati economici. Nonostante una serie di indicatori contrastanti, la previsione dell'occupazione privata da parte di Goldman Sachs è stata rivista al rialzo, riducendo le probabilità di un taglio dei tassi a giugno. Tuttavia, le aspettative di futuri tagli dei tassi sono diminuite rispetto ai mesi precedenti. Questo cambiamento ha influenzato il mercato dei Treasury, con i rendimenti decennali che hanno raggiunto un massimo di quattro mesi. Il dollaro è stato sostenuto dall'aumento dei rendimenti, ma ha perso terreno dopo i dati del settore dei servizi negli Stati Uniti. L'oro ha raggiunto un nuovo record e il petrolio ha continuato a salire a causa delle tensioni geopolitiche e dei timori di interruzioni nell'approvvigionamento.

STIMOLI ALLE BORSE ASIATICHE

  • Le azioni asiatiche hanno registrato un rally grazie alla prospettiva di tagli ai tassi di interesse negli Stati Uniti, anche se il momento esatto è ancora incerto.
  • Il calo dello yen rispetto al dollaro ha favorito le azioni giapponesi.
  • Anche i prezzi delle materie prime, come l'oro, il petrolio e il rame, hanno registrato un aumento, sostenendo le azioni nel settore dei materiali di base e dell'energia.
  • Questi guadagni riflettono sia le interruzioni nella fornitura che le tensioni geopolitiche, ma anche ottimismo riguardo alla crescita globale grazie al miglioramento delle indagini recenti sul settore manifatturiero, in particolare per la Cina.
  • Secondo gli analisti di JPMorgan, il miglioramento costante nelle indagini sul settore manifatturiero del trimestre scorso indica un miglioramento generale della dinamica nei prossimi mesi.
  • L'indice MSCI delle azioni dell'Asia-Pacifico al di fuori del Giappone è aumentato dello 0,4%, anche se la festività in Cina ha portato a condizioni di trading più sottili.
  • Il Nikkei di Tokyo è aumentato del 1,5% grazie al calo dello yen, con i settori dei materiali, dell'industria e dell'energia in testa.

PROSPETTIVE PER I TAGLI AI TASSI DI INTERESSE NEGLI STATI UNITI

  • La conferma da parte del presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, che i tassi di interesse negli Stati Uniti continueranno a scendere quest'anno ha contribuito al sentiment positivo.
  • La decisione sui tagli sarà basata sui dati economici.
  • Un'indagine sul settore dei servizi negli Stati Uniti ha mostrato un calo dell'indice dei prezzi pagati al livello più basso da marzo 2020, compensando un preoccupante aumento dell'indagine sul settore manifatturiero pubblicata all'inizio di questa settimana.
  • La forte crescita dell'occupazione nel settore privato secondo il rapporto ADP ha portato Goldman Sachs a rivedere al rialzo la sua previsione per l'occupazione.
  • Le probabilità di un taglio dei tassi di interesse a giugno sono diminuite, ma gli investitori si aspettano comunque una riduzione dei tassi nel corso dell'anno.

AUMENTO DEI RENDIMENTI DEI TITOLI DI STATO

  • I rendimenti dei titoli di stato sono aumentati, portando a un rialzo del dollaro.
  • L'aumento dei rendimenti ha portato a una revisione delle aspettative sui tagli dei tassi di interesse, con meno riduzioni previste rispetto a gennaio.
  • I titoli di stato a 10 anni sono saliti a un massimo di quattro mesi prima di scendere leggermente.

PREZZI DELLE MATERIE PRIME E DELLE VALUTE

  • L'oro ha raggiunto un nuovo record, mentre il petrolio ha raggiunto il picco degli ultimi cinque mesi e il rame il massimo degli ultimi 13 mesi.
  • Il dollaro ha perso terreno rispetto all'euro e allo yen, ma ha guadagnato rispetto ad altre valute.
  • Il prezzo dell'oro è aumentato del 12% dall'inizio di febbraio, trainato in parte dagli acquisti di fondi di momentum e di advisor di trading di materie prime.

I prezzi del petrolio sono saliti a causa degli attacchi dell'Ucraina alle

cfbc5ce7a17f9c88bd0d2914f6c1aace

Source: Yahoo, Bloomberg , Reuters, Trading Economics,