🖲️SUPERCHART 👨‍🚀M.S.Z🪐 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
🇮🇹 ITA 🇬🇧 ENG
×

REAZIONE NEGATIVA DEI MERCATI STATUNITENSI: RIBASSO A CAUSA DEI RENDIMENTI DEI TITOLI DI STATO E DELLE PREOCCUPAZIONI DELLA FEDERAL RESERVE

REAZIONE NEGATIVA DEI MERCATI STATUNITENSI: RIBASSO A CAUSA DEI RENDIMENTI DEI TITOLI DI STATO E DELLE PREOCCUPAZIONI DELLA FEDERAL RESERVE

Giorno: 16 gennaio 2024 | Ora: 23:10 REAZIONE NEGATIVA DEI MERCATI STATUNITENSI I mercati azionari statunitensi hanno chiuso in ribasso martedì a causa dei rendimenti più elevati dei titoli di stato e delle preoccupazioni che la Federal Reserve potrebbe non tagliare i tassi di interesse in tempi brevi, danneggiando il sentiment degli investitori. PERFORMANCE DEI PRINCIPALI INDICI I principali indici azionari hanno chiuso tutti in rosso, con il Dow che ha registrato una perdita più pronunciata. Il Dow ha chiuso con una perdita di 231,86 punti o dello 0,62 percento a 37.361,12. L'S&P 500 ha chiuso in ribasso di 17,85 punti o dello 0,37 percento a 4.765,98. PERFORMANCE DEL NASDAQ Il Nasdaq, che ha registrato brevemente una lieve crescita intorno a metà mattinata, ha chiuso con una perdita marginale di 28,41 punti o dello 0,19 percento a 14.944,35. IMPATTO DEI COMMENTI DEI BANCHIERI CENTRALI E DEI RISULTATI TRIMESTRALI Oltre ad analizzare alcuni commenti falchi da parte di alcuni funzionari delle banche centrali, incluso quello della Federal Reserve, gli investitori hanno anche reagito agli aggiornamenti trimestrali sugli utili di alcune importanti aziende statunitensi come Goldman Sachs e Morgan Stanley. PERDITE E GUADAGNI AZIONARI Le azioni di Boeing sono scese di quasi l'8 percento, a seguito di un declassamento della società da parte di Wells Fargo, a causa di problemi in corso con il modello 737 Max 9. Morgan Stanley ha chiuso in ribasso di oltre il 4 percento. Il risultato netto del quarto trimestre di Morgan Stanley è stato di 1,38 miliardi di dollari o 0,85 dollari per azione, rispetto a 2,11 miliardi di dollari o 1,26 dollari per azione dell'anno precedente. PayPal, Moderna, Hewlett Packard, Nike, Warner Bros Discovery, Bakher Hughes, Delta Air Lines, Chevron, HP, Invesco, Textron, Netflix, United Airlines Holdings e Bank of America hanno perso tra il 2 e il 4 percento. Goldman Sachs ha guadagnato circa lo 0,7 percento. La banca ha riportato un utile netto di 1,87 miliardi di dollari nel quarto trimestre, pari a 5,48 dollari per azione, rispetto a 1,19 miliardi di dollari o 3,32 dollari per azione nello stesso periodo dell'anno precedente. Advanced Micro Devices è salita di oltre l'8 percento, grazie a commenti positivi degli analisti sulla domanda di semiconduttori. Nvidia, Walt Disney, Dollar General, Seagate Technology, Verizon e Nucor hanno registrato guadagni tra l'1 e il 3,2 percento. DEBOLEZZA DEI MERCATI ASIATICI ED EUROPEI I mercati azionari asiatici hanno chiuso in ribasso martedì, in assenza di indicazioni da Wall Street e a causa delle crescenti tensioni geopolitiche. Il prezzo dell'oro è rimasto contenuto nel commercio asiatico, poiché il dollaro e i rendimenti dei titoli di stato sono aumentati a causa delle aspettative ridotte di un taglio dei tassi di interesse negli Stati Uniti e in Europa. I mercati azionari europei hanno chiuso in ribasso martedì, poiché le speranze di un taglio dei tassi di interesse da parte delle banche centrali si sono affievolite a seguito di alcuni commenti falchi da parte di alcuni funzionari di alto livello. Anche i dati che mostrano un'accelerazione dell'inflazione dei prezzi al consumo in Germania hanno pesato. RENDIMENTO DEI TITOLI DI STATO Il rendimento dei titoli di stato a

Read more