🖲️SUPERCHART 👨‍🚀M.S.Z🪐 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
🇮🇹 ITA 🇬🇧 ENG
×

REBOUNDS SUPPORT STOCK MARKETS (I REBALZI SOSTENGONO I MERCATI AZIONARI)

REBOUNDS SUPPORT STOCK MARKETS (I REBALZI SOSTENGONO I MERCATI AZIONARI)

Giorno: 19 gennaio 2024 | Ora: 15:36 REBOUNDS CONTINUANO A SOSTENERE I MERCATI AZIONARI Dopo il notevole rimbalzo avvenuto nella sessione precedente, le azioni potrebbero vedere ulteriori rialzi nelle prime operazioni di venerdì. I principali futures degli indici attualmente indicano un'apertura in rialzo per i mercati, con i futures dell'S&P 500 in aumento dello 0,5 percento. I titoli tecnologici potrebbero continuare a mostrare forza dopo aver contribuito a guidare l'avanzata di giovedì, quando il Nasdaq ad alta concentrazione tecnologica è salito del 1,4 percento. L'ottimismo sulle prospettive degli utili potrebbe contribuire alla continua forza del settore tecnologico in vista della pubblicazione dei risultati trimestrali di aziende come Intel (INTC), IBM Corp. (IBM) e Netflix (NFLX) nella prossima settimana. Il Dow potrebbe anche beneficiare del rialzo delle azioni di Travelers (TRV), con il gigante delle assicurazioni in salita del 4,9 percento nelle contrattazioni pre-mercato. Travelers sta salendo in modo deciso dopo aver riportato utili del quarto trimestre che superano le stime degli analisti. Poco dopo l'inizio delle contrattazioni, l'Associazione Nazionale degli Agenti Immobiliari pubblicherà il suo rapporto sulle vendite di case esistenti nel mese di dicembre. Le vendite di case esistenti dovrebbero rimanere invariate a dicembre dopo essere aumentate dello 0,8 percento a un tasso annuale di 3,82 milioni a novembre. L'Università del Michigan pubblicherà anche la sua lettura preliminare sul sentiment dei consumatori nel mese di gennaio. L'indice del sentiment dei consumatori dovrebbe salire leggermente a 70,0 a gennaio dopo essere salito a 69,7 a dicembre. AZIONI IN RIALZO RIPAGANO DEBOLEZZA INIZIALE DELLA SETTIMANA Le azioni sono in maggioranza rialziste nel corso della giornata di giovedì, compensando in gran parte la debolezza registrata all'inizio della settimana. I principali indici sono tutti in rialzo, con il Nasdaq ad alta concentrazione tecnologica che guida l'avanzata. I principali indici hanno raggiunto nuovi massimi nel finale di sessione, chiudendo saldamente in territorio positivo. Il Nasdaq ha guadagnato 200,03 punti, ovvero l'1,4 percento, a 15.055,65, l'S&P 500 è salito di 41,73 punti, ovvero lo 0,9 percento, a 4.780,93 e il Dow ha guadagnato 201,94 punti, ovvero lo 0,5 percento, a 37.468,61. MERCATI AZIONARI ASIATICI MISTI, EUROPA IN RIALZO MODERATO I mercati azionari nell'area Asia-Pacifico hanno registrato una performance mista durante le contrattazioni di venerdì. L'indice Nikkei 225 del Giappone è salito dello 1,4 percento, mentre l'indice composite di Shanghai in Cina è sceso dello 0,5 percento. Nel frattempo, i principali mercati europei sono in rialzo moderato nella giornata odierna. L'indice FTSE 100 del Regno Unito è in rialzo dello 0,4 percento, l'indice DAX della Germania è in rialzo dello 0,2 percento e l'indice CAC 40 della Francia è appena sopra la linea di parità. PETROLIO E ORO IN MOVIMENTO Nel trading delle materie prime, i futures del petrolio sono in calo di 0,12 dollari a 73,96 dollari al barile dopo essere saliti di 1,52 dollari a 74,08 dollari al barile giovedì. Nel frattempo, dopo essere saliti di 15,10 dollari a 2.021,60 dollari l'oncia nella sessione precedente, i futures dell'oro sono