🔥BREAK 🍊BITCOIN ⭕️ALTS 📊MACRO 🧮%MAP
PREMIUM REPORT (5%OFF)

🔵RECORD DI BOND IN DOLLARI DELLA COREA DEL SUD: 15 MILIARDI DI DOLLARI

🔵RECORD DI BOND IN DOLLARI DELLA COREA DEL SUD: 15 MILIARDI DI DOLLARI

Giorno: 13 febbraio 2024 | Ora: 03:33 Le aziende sudcoreane hanno emesso un volume record di obbligazioni in dollari quest'anno, per finanziare i piani di espansione all'estero e per offrire agli investitori un'alternativa data la scarsità di emissioni di bond cinesi. Sono state emesse oltre 15 miliardi di dollari di obbligazioni dall'inizio dell'anno, un aumento del 30% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Il settore immobiliare cinese, uno dei principali emittenti di bond in dollari, è in crisi e l'economia del paese è ancora in fase di ripresa dalla pandemia, il che ha portato a una forte diminuzione delle emissioni di bond offshore cinesi. L'interesse per le obbligazioni sudcoreane è aumentato grazie alla loro valutazione di credito solida e alla percezione di sicurezza degli investitori. Si prevede che le aziende sudcoreane nel settore delle batterie continueranno ad avere bisogno di finanziamenti per il resto dell'anno, in particolare nel mercato dei bond in dollari statunitensi. RECORD DEI DEAL DI OBLIGAZIONI IN DOLLARI DELLA COREA DEL SUD CHE RAGGIUNGONO I 15 MILIARDI DI DOLLARI MENTRE LE AZIENDE SI ASSICURANO FINANZIAMENTI ALL'ESTERO Le aziende sudcoreane hanno emesso un volume record di bond in dollari quest'anno, mentre si assicurano finanziamenti per i piani di espansione all'estero e gli investitori cercano alternative date la scarsità di emissione di obbligazioni cinesi. Secondo i dati di LSEG, sono stati emessi bond per oltre 15 miliardi di dollari dall'inizio dell'anno, un aumento del 30% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Gennaio in Corea è tradizionalmente un mese frenetico per i bond, secondo i banchieri, ma l'afflusso di operazioni ha superato le aspettative, poiché le aziende approfittano del sentimento positivo attuale tra gli investitori nei confronti della Corea. Le aspettative di tassi di interesse più alti hanno fatto sospettare a alcune società sudcoreane di posticipare le operazioni al 2023, ma le future necessità di finanziamento hanno spinto alla ripresa delle transazioni quest'anno, hanno detto i banchieri. Le operazioni di bond offshore della Cina sono diminuite drasticamente, poiché il settore immobiliare, un importante emittente di bond in dollari, rimane in crisi e l'economia nazionale si sta ancora riprendendo dalla pandemia. "La Corea è un credito molto apprezzato in diversi cicli... Il Paese ha un rating AA, i suoi emittenti sono classificati AA, A o BBB", ha detto Daniel Kim, co-capo di HSBC dei mercati dei capitali obbligazionari per l'Asia-Pacifico. "In un contesto di incertezza e rumore macroeconomico, la Corea è considerata un porto sicuro in cui molti investitori possono mettere i loro soldi." SK Hynix, il secondo produttore mondiale di chip di memoria, è stata una delle più grandi aziende sudcoreane ad approfittare dei mercati quest'anno, raccogliendo 1,5 miliardi di dollari in un'operazione a due tranche il mese scorso, che ha ricevuto ordini per un valore di 6,5 miliardi di dollari. I deal sudcoreani hanno rappresentato il 44% dei bond in dollari emessi nella regione asiatica, escludendo Giappone e Australia, dove il valore delle transazioni è in calo del 10% dall'inizio dell'anno, secondo i dati di LSEG. "Credo che il ritmo possa essere mantenuto", ha detto Rishi Jalan, responsabile di Citi per la sindacazione del debito in Asia, facendo riferimento all'inizio record del 2024. "Le nostre aspettative di volume complessive sono simili a quelle del 2023 per quest'anno, quindi intorno a 30-40 miliardi di dollari. Non ci aspettiamo una diminuzione significativa." Si prevede che l'espansione dei produttori di batterie della Corea del Sud nei mercati come gli Stati Uniti richiederà a queste aziende di continuare a ricorrere ai mercati dei finanziamenti per il resto dell'anno. "La crescita continua nel settore delle batterie della Corea richiederà investimenti e finanziamenti significativi", ha detto Youn Sung Whang, responsabile dei mercati di capitale della Corea presso Bank of America. "Questo probabilmente avverrà tramite il mercato dei bond in dollari statunitensi, poiché questi emittenti cercano anche di diversificare le loro basi di investitori".

indicatornews_1_800x533_L_1413124982.jpg

Source: Yahoo, Bloomberg , Reuters, Trading Economics,

Read more

NEW:L'ex Primo Ministro inglese afferma che la Banca Centrale ha più potere del governo eletto, sollevando dubbi sulla democrazia e la politica economica britannica.

Giorno: 24 | Ora : 16 L'ex Primo Ministro del Regno Unito, Liz Truss, ha affermato che la Banca Centrale inglese è più potente del governo eletto. Questa dichiarazione solleva interrogativi sulla dinamica del potere e sulla relazione tra istituzioni finanziarie e governo nel Regno Unito. La dichiarazione di Truss

By Mindthechart.io