🖲️SUPERCHART 👨‍🚀M.S.Z🪐 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
×

🔵REGOLATORI UE MONITORANO ASSUNZIONI MICROSOFT

🔵REGOLATORI UE MONITORANO ASSUNZIONI MICROSOFT

Giorno: 3 aprile 2024 | Ora: 18:12 L'Unione Europea potrebbe intervenire se altre aziende seguiranno l'esempio di Microsoft nell'assumere gran parte dello staff di una startup di intelligenza artificiale, secondo Margrethe Vestager, capo dell'antitrust dell'UE. Microsoft ha recentemente assunto gran parte del team di Inflection per creare una nuova unità chiamata Microsoft AI, evitando così la regolamentazione che si applica all'acquisizione tradizionale. Vestager ha dichiarato di monitorare la situazione e di poter intervenire se questa pratica diventasse una tendenza che minaccia la concorrenza.

EU REGULATORS MONITOR MICROSOFT'S HIRING OF INFLECTION STAFF

  • I regolatori dell'UE stanno monitorando l'assunzione da parte di Microsoft del personale di Inflection, una startup specializzata in intelligenza artificiale, compresi i suoi co-fondatori, e potrebbero intervenire se altre aziende adottano una strategia simile, creando una tendenza, ha dichiarato la capo dell'antitrust dell'UE, Margrethe Vestager.

MICROSOFT CREA UNA NUOVA UNITÀ CHIAMATA MICROSOFT AI

  • Il mese scorso Microsoft ha assunto i co-fondatori di Inflection, Mustafa Suleyman e Karen Simonyan, insieme alla maggior parte del team di 70 persone, per creare una nuova unità chiamata Microsoft AI, con l'obiettivo di consolidare ed espandere le sue offerte di intelligenza artificiale per i prodotti per i consumatori.

CRITICHE E POTENZIALI PROBLEMATICHE

  • La mossa di Microsoft ha suscitato critiche da parte dei concorrenti, in quanto il trasferimento di talento e tecnologia ha permesso a Microsoft di evitare l'attenzione regolamentare che accompagnerebbe un'acquisizione tradizionale.
  • Vestager ha dichiarato di essere a conoscenza degli sviluppi e di monitorare la situazione, anche se non ha ancora preso una decisione su come agire.

PREOCCUPAZIONE PER UNA POSSIBILE TENDENZA

  • Vestager ha dichiarato che potrebbero sorgere preoccupazioni se altre aziende seguissero l'esempio di Microsoft.
  • Ha sottolineato che se questa tendenza si diffondesse e sembrasse circumvenire le regole che preservano la concorrenza, come quelle sulle fusioni, potrebbe essere necessario intervenire e correggere la situazione.
LYNXNPEK320QY_L.jpg

Source: Yahoo, Bloomberg , Reuters, Trading Economics,