🖲️SUPERCHART 👨‍🚀M.S.Z🪐 🔍SUPERSEARCH
Menu Laterale Completo
×

🔵SCARSAMENTE POSITIVO PMI MANIFATTURIERO MARZO

🔵SCARSAMENTE POSITIVO PMI MANIFATTURIERO MARZO

Giorno: 03 aprile 2024 | Ora : 00:26 Il PMI di marzo per il settore manifatturiero in Australia è stato deludente, ma il settore dei servizi ha registrato un miglioramento. L'indice di produzione dei servizi è salito a un nuovo massimo ciclico, mentre l'indice dei prezzi di input è diminuito leggermente. Tuttavia, i prezzi dei servizi sono rimasti stabili. Nonostante il dato positivo, le pressioni sui prezzi potrebbero indurre la Reserve Bank of Australia a non effettuare tagli ai tassi di interesse nel prossimo futuro.

LAMENTANDO LA SCARSA PERFORMANCE DEL PMI MANIFATTURIERO DI MARZO

  • PMI manifatturiero finale di marzo in Australia: 47,3 (precedente 47,8).

NESSUN PROBLEMA CON I SERVIZI, MIGLIORAMENTO RISPETTO AL MESE PRECEDENTE E ALLA LETTURA FLASH

  • I PMI preliminari di marzo in Australia mostrano una diminuzione del settore manifatturiero rispetto al mese precedente e un aumento nel settore dei servizi.

DAI RISULTATI DEL REPORT

  • L'indice di produzione raggiunge un nuovo massimo ciclico di 54,4. Questo è il quarto mese consecutivo di miglioramento, con un aumento di 8,4 punti nell'indice di produzione dei servizi, il maggior guadagno nella serie al di fuori del periodo post-lockdown.
  • L'indice di produzione dei servizi è ora al di sopra del suo livello medio a lungo termine di 51,7.
  • La lettura di marzo 2024 è la più alta da aprile 2022, quando è iniziato il ciclo di restrizione della politica monetaria.
  • L'indice dei debiti commerciali raggiunge il suo livello più alto da quando la Reserve Bank of Australia ha iniziato ad aumentare i tassi di interesse nel maggio 2022.
  • Altri indicatori di attività nel sondaggio sono leggermente diminuiti a marzo, ma rimangono ben al di sopra del livello neutrale di 50 nell'indice.
  • Le pressioni sui costi rimangono elevate, sebbene vi siano segnali di un graduale alleviamento negli ultimi sei mesi.
  • L'indice dei prezzi di input è leggermente diminuito a 61,5, il più basso dal 2021, ma non molto lontano dalla lettura media di 62,8 registrata nel secondo semestre del 2023.
  • L'indice dei prezzi di vendita è rimasto invariato a 55,0 a marzo, leggermente superiore alla media del trimestre precedente e in linea con le letture dell'indice degli ultimi anni.

BUONE NOTIZIE IN QUESTO REPORT

  • Un piccolo problema sono le pressioni sui prezzi, che indicano che la Reserve Bank of Australia non taglierà i tassi a breve. La previsione di mercato è intorno a settembre per un primo taglio.
news-story.jpg

Source: Yahoo, Bloomberg , Reuters, Trading Economics,