🔥BREAK 🍊BITCOIN ⭕️ALTS 📊MACRO 🧮%MAP
PREMIUM REPORT (5%OFF)

🟠SETTORE BANCARIO CONTRO NARRAZIONE FALSE

🟠SETTORE BANCARIO CONTRO NARRAZIONE FALSE

Giorno: 11 febbraio 2024 | Ora: 12:10 Il CEO di Web3intelligence, Karim Chaib, sostiene che molte autorità di regolamentazione globali sono percepite come ostili alla criptovaluta al fine di garantire un ambiente sicuro per le imprese e gli individui. Chaib accusa il settore bancario tradizionale di diffondere questa narrazione negativa per scoraggiare l'adozione della criptovaluta. Tuttavia, ora che le istituzioni finanziarie stanno sostenendo apertamente le criptovalute, Chaib afferma che la falsa narrazione sta cambiando. Chaib discute anche del ruolo potenziale dell'intelligenza artificiale (AI) nel settore delle criptovalute, sottolineando l'importanza dell'istruzione per il futuro della tecnologia blockchain. Web3intelligence sta lavorando per sviluppare un'infrastruttura di AML (Anti-Money Laundering) unica, offrendo diverse fonti di informazione per migliorare la comprensione e la conformità degli utenti. Il token DOPE (Dopamine) di Web3intelligence gioca un ruolo chiave nel modello di licenza dell'azienda, consentendo agli utenti di partecipare allo sviluppo e miglioramento dell'ecosistema. Chaib afferma che la gamification può essere efficace nell'acquisizione di utenti se offre valore genuino agli utenti stessi. Infine, Chaib riconosce l'impatto dell'intelligenza artificiale sull'industria delle criptovalute, in particolare nell'ambito della conformità e del miglioramento del trading. BANKING SECTOR DIETRO LA NARRATIVA FALSA Il CEO di Web3Intelligence, Karim Chaib, ha affermato che i giocatori del settore bancario tradizionale sono responsabili della diffusione di una narrazione che vuole i regolatori contrari al settore delle criptovalute. Questa narrazione ha svolto un ruolo significativo nel dissuadere le persone dall'adozione delle criptovalute. Chaib ha anche discusso del potenziale ruolo dell'intelligenza artificiale (AI) nel settore delle criptovalute. Ha sottolineato come l'AI potrebbe aiutare i giocatori del settore a individuare e segnalare attività sospette. Inoltre, ha sottolineato l'importanza dell'educazione per il futuro del settore delle criptovalute e della blockchain. La soluzione proposta da Web3Intelligence per migliorare l'educazione sulle criptovalute è quella di semplificare i concetti, rendere l'istruzione accessibile e inclusiva e utilizzare analogie comprensibili. L'obiettivo è creare una base che permetta alle persone di navigare nello spazio delle criptovalute in modo sicuro e fiducioso. Chaib ha affermato che i regolatori non sono contrari al settore delle criptovalute, ma cercano di garantire un ambiente sicuro per le imprese e gli individui. Ha sottolineato che la tecnologia blockchain può essere un ottimo strumento per combattere il riciclaggio di denaro, in quanto consente a tutti di vedere chiaramente tutte le transazioni. Web3Intelligence sta lavorando per creare un'infrastruttura AML unica che offra diverse fonti di informazione per i controlli AML. L'azienda mira a stabilire uno standard globale per la conformità AML. Il token DOPE (Dopamine) di Web3Intelligence svolge un ruolo importante nel modello di licenza dell'azienda. Il modello permette a tutti di partecipare allo sviluppo e al miglioramento dell'infrastruttura di Web3Intelligence. Inoltre, il modello di licenza aiuta a prevenire attività illecite sulle piattaforme e i protocolli delle istituzioni. Chaib ha affermato che la gamification può essere efficace nell'acquisizione di utenti, ma solo se offre un reale valore agli utenti. La gamification deve offrire qualcosa che migliora la loro situazione, come l'apprendimento di nuove competenze o l'aumento della ricchezza materiale o spirituale. L'IA sta già avendo un impatto significativo sull'industria delle criptovalute, soprattutto in termini di conformità. L'IA può aiutare a individuare e segnalare comportamenti sospetti e può essere utilizzata per creare modelli che aiutino gli utenti a fare trading in modo più efficace. In conclusione, Karim Chaib, CEO di Web3Intelligence, sostiene che i regolatori non sono contrari al settore delle criptovalute e che la narrazione negativa è stata alimentata dal settore bancario tradizionale. L'azienda sta lavorando per semplificare l'educazione sulle criptovalute e creare un'infrastruttura AML unica che offra diverse fonti di informazione. Il token DOPE è parte integrante del modello di licenza dell'azienda e aiuta a prevenire attività illecite sulle piattaforme e i protocolli delle istituzioni. L'IA sta già avendo un impatto significativo sull'industria delle criptovalute, soprattutto in termini di conformità.

d5ea05a53eeadd16a28e45db4af1c0e02e633e34.jpg

Source: https://cryptonews.net/news/finance/28540619/

Read more