🔥BREAK 🍊BITCOIN ⭕️ALTS 📊MACRO 🧮%MAP
PREMIUM REPORT (5%OFF)

🔵STABILITÀ ASPETTATIVE INFLAZIONE A GENNAIO

🔵STABILITÀ ASPETTATIVE INFLAZIONE A GENNAIO

Giorno: 12 febbraio 2024 | Ora: 17:44 Le aspettative di inflazione degli americani sono rimaste stabili all'inizio dell'anno, con una diminuzione delle previsioni di aumento per diverse aree di spesa. Secondo il sondaggio della Federal Reserve Bank di New York, l'inflazione prevista per l'anno e per i prossimi cinque anni è rimasta invaria al 3% e al 2,5% rispettivamente, mentre l'incremento previsto per l'inflazione tra tre anni è sceso al 2,4%, il livello più basso da marzo 2020. Il sondaggio ha rilevato un calo generalizzato delle previsioni di aumento dei prezzi per diverse aree chiave. Le previsioni di aumento dei prezzi della benzina e dei generi alimentari sono ai minimi dal dicembre 2022 e dal marzo 2020 rispettivamente, mentre le previsioni di aumento dell'affitto sono ai minimi dal dicembre 2020. Questi dati arrivano dopo l'ultima riunione della Fed, che ha deciso di mantenere stabili i tassi di interesse a breve termine ma ha lasciato aperta la possibilità di tagliarli in futuro a causa della pressione inflazionistica in calo. STABILITÀ DELLE ASPETTATIVE DI INFLAZIONE A GENNAIO, SECONDO IL SONDAGGIO DELLA FED DI NY Le prospettive future sull'inflazione secondo i consumatori americani sono rimaste stabili all'inizio dell'anno, nonostante una diminuzione delle attese di aumento per diverse aree di spesa chiave. La Banca della Federal Reserve di New York ha riferito lunedì nel suo Sondaggio delle Aspettative dei Consumatori di gennaio che l'inflazione prevista a un anno e a cinque anni non è cambiata, con letture rispettivamente del 3% e del 2,5%, mentre l'aumento previsto dell'inflazione tra tre anni è sceso al 2,4%, il livello più basso da marzo 2020, rispetto al 2,6% di dicembre. DIMINUZIONE DELLE ASPETTATIVE DI AUMENTO DEI PREZZI Il rapporto ha riscontrato una generale diminuzione delle aspettative di aumento dei prezzi futuri per una serie di settori chiave. L'aumento previsto per il prossimo anno per il prezzo della benzina è stato il più basso dal dicembre 2022, mentre l'aumento previsto per il cibo è stato al punto più basso da marzo 2020, all'inizio della pandemia di coronavirus, mentre l'aumento previsto per l'affitto è stato il più basso dal dicembre 2020. INFLUENZA DELLE ASPETTATIVE DI INFLAZIONE SULLE PRESSIONI DEI PREZZI I dati della Fed di New York sulle aspettative di inflazione arrivano dopo l'ultima riunione di politica monetaria della Fed, che ha mantenuto stabili i tassi di interesse a breve termine, ma ha aperto la porta a un loro taglio in seguito a una diminuzione delle pressioni inflazionistiche. La fiducia degli ufficiali della Fed di essere sulla strada per un'inflazione del 2% è in parte supportata da una tendenza di diminuzione delle aspettative di inflazione, che gli ufficiali ritengono abbiano una forte influenza su ciò che effettivamente accadrà con le pressioni dei prezzi. ASPETTATIVE DI INFLAZIONE A LUNGO TERMINE "BEN RADICATE" Parlando alla conferenza stampa dopo l'ultima riunione del Federal Open Market Committee il 31 gennaio, il presidente della Fed, Jerome Powell, ha affermato che le aspettative di inflazione a lungo termine sono "ben radicate", notando che "le aspettative di inflazione sono molto simili a quelle precedenti l'emergenza inflazionistica degli ultimi tre anni". ALTRI RISULTATI DEL SONDAGGIO Nel rapporto, la banca ha riscontrato che i partecipanti al sondaggio nel mese di gennaio continuano ad aspettarsi un aumento del prezzo delle case del 3%, la stessa lettura degli ultimi quattro mesi. I partecipanti al sondaggio hanno opinioni "contrastanti" sullo stato del mercato del lavoro e prevedono una crescita prevista degli stipendi di un anno del 2,8%, superiore al 2,5% di dicembre. I partecipanti al sondaggio hanno anche affermato che è diventato più facile accedere al credito e che la percezione generale della propria situazione finanziaria personale è migliorata a gennaio.

LYNXNPEK1B0GJ_L.jpg

Source: Yahoo, Bloomberg , Reuters, Trading Economics,

Read more

NEW:St. Gallen emetterà obbligazioni digitali per 113 milioni di dollari tramite SIX Digital Exchange, testando transazioni CBDC con Kantonalbank, UBS e J. Safra Sarasin.

NEW:St. Gallen emetterà obbligazioni digitali per 113 milioni di dollari tramite SIX Digital Exchange, testando transazioni CBDC con Kantonalbank, UBS e J. Safra Sarasin.

Giorno: 24 | Ora: 17:08 La città di St. Gallen, in Svizzera, emetterà obbligazioni digitali per un valore di 113 milioni di dollari tramite SIX Digital Exchange, consentendo la liquidazione in CBDC svizzera o euro tokenizzati. Gestito da Kantonalbank, UBS e J. Safra Sarasin, il bond testerà le transazioni CBDC

By Mindthechart.io